LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SARDEGNA - Il geofisico del Sinis: Su Mont e Prama un silenzio precoce
28 dicembre 2015 la nuova Sardegna




Gaetano Ranieri attualmente professore ordinario di Geofisica applicata presso la Facolt di Ingegneria dell'Universit di Cagliari. stato anche direttore del corso di perfezionamento in Difesa del suolo e tutela dell'ambiente, direttore del dipartimento di Georisorse e territorio presso il Politecnico di Torino, coordinatore del dottorato di ricerca in Ingegneria Geologico Ambientale. Gaetano Ranieri ha pi di 30 anni di esperienza nella conduzione di ricerche nel campo della Geofisica applicata ai diversi campi di Ingegneria e in particolare nel campo ambientale. Ha utilizzato i metodi geofisici nel controllo delle strutture, nella ricerca archeologica, nella riabilitazione dei suoli, nella caratterizzazione dinamica dei terreni e delle rocce, nella ricerca idrogeologica e mineraria. stato il primo al mondo ad applicare tecniche di tomografia sismica allo studio di beni architettonici, di metodologie geofisiche per la caratterizzazione di rifiuti urbani, per la riabilitazione di suoli desertificati, per la disinfezione elettromagnetica delle acque e per l'agricoltura di precisione.di Claudio Zoccheddu wCABRAS La citt dei giganti e un parco archeologico multisensoriale. Secondo Gaetano Ranieri, il professore universitario che ha scandagliato il Sinis con il suo avveniristico georadar, il futuro dello scavo di Mont 'e Prama dovrebbe avere sviluppi sensazionali, sospesi tra il fascino della conoscenza e l'agiatezza garantita da un ritorno economico corposo. Purtroppo, spiega il geofisico, tutte le idee si smarriscono nell'insensibilit di chi osserva senza intervenire. Non me la prendo con qualcuno in particolare ha detto Ranieri , ma in generale con tutti. Mont 'e Prama dovrebbe generare ricchezza e essere al centro di una programmazione che va oltre l'esposizione museale. Per dare peso alle sue idee Gaetano Ranieri affonda il colpo e descrive l'esito delle ricerche sui tredici ettari di terra scandagliati dal georadar: Abbiamo ottenuto riscontri pi o meno ovunque, ma non tutte le zone hanno la stessa densit di possibili ritrovamenti archeologici. Ci sono aree, per, in cui i dati sono evidenti e la nostra esperienza ci dice che si tratta di strutture complesse, edifici, strade. E non finita, il Sinis un territorio sorprendente. Tuttavia, il tesoro custodito dalla terra non riesce a stuzzicare l'interesse delle istituzioni e sfiora i cittadini che assistono in silenzio. Non riesco a spiegarmelo. I Comuni del Sinis, la Provincia e la Regione dovrebbero fare di tutto per valorizzare questa risorsa. Comprendo che non sia facile reperire i fondi ma Mont 'e Prama un investimento sicuro, un sito che racconta la storia della Sardegna e di un popolo fantastico che stimola l'interesse del mondo, ha aggiunto Gaetano Ranieri che nei prossimi giorni indosser i panni del globetrotter per un tour di conferenza che lo porter Da Denver (Usa) a Melbourne (Australia) passando per Macao, Pechino e Tokyo. Paradossalmente, sembra che il sito archeologico e le sue meraviglie solletichino la fantasia di chi vive a migliaia di chilometri di distanza, mentre stimola marginalmente quella di chi nato e cresciuto a un tiro di schioppo dalla citt dei giganti. Per smuovere le acque, prima che tutto venga relegato nuovamente a una dimensione regionale, basterebbe realizzare un parco archeologico. Un'idea gi ipotizzata qualche anno fa per Tharros che ritornata di moda anche per Mont 'e Prama. E nessuno pensi che sia una cosa impossibile puntualizza professor Ranieri . Mettere a sistema l'archeologia, la natura e l'enogastronomia dovrebbe essere una conseguenza scontata, considerata l'attenzione generata dai giganti nei confronti dell'opinione pubblica e l'integrit dell'ambiente che li circonda. Al contrario, la sensazione che tutto sia in stallo ha invaso anche gli studiosi. Sospendere le ricerche? Siamo tentati, ci sono tante altre zone della Sardegna da esplorare ma sarebbe un peccato non verificare i nostri dati sul campo e lasciare che passi altro tempo.



news

19-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 19 giugno 2019

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

Archivio news