LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Cultura, ora basta con le televendite, servono soldi veri e pi concorsi
Vittorio Emiliani
Huffington Post 30/12/2015

Ormai la televendita ininterrotta. Nei giorni scorsi il ministro Franceschini ha annunciato fra squilli di tromba: nel 2016 le risorse per i Beni culturali aumenteranno del 27%; saliremo oltre i 2 miliardi. Benissimo. Non dice per che nel 2015, gi col governo Renzi-Franceschini, gli stanziamenti sono stati fra i pi bassi della storia: appena 1.521 milioni. Aveva fatto peggio di cos soltanto Berlusconi nel 2011. Per farla breve, con quasi 2.086 milioni di euro il bilancio del MiBACT si riporta verso i 2.103 milioni del 2000 quando si avvicendarono alla guida del governo di centrosinistra, Massimo D'Alema e Giuliano Amato. Ma non li supera. Anzi, con l'inflazione intercorsa, la differenza a favore di D'Alema/Amato sale da 18 ad una settantina di milioni. Insomma, la Cultura stava meglio, o stava meno peggio, nel 2000.
Dopo, coi governi Berlusconi, dal 2001 al 2006, calano le prime scuri e coi finanziamenti scende (ed il dato pi significativo) l'incidenza percentuale della spesa per i Beni culturali sul bilancio dello Stato: dallo 0,39 del 2000 allo 0,29 del 2006. La mattanza dei Beni culturali arriva per col governo Berlusconi IV, dal 2008 al 2011: i tagli selvaggi inferti dai ministri Bondi e Galan fanno precipitare il bilancio annuo del MiBAC ad appena 1.425 milioni di euro e ad un miserevole 0,19 per cento del bilancio dello Stato, meno della met del gi insufficiente livello 2000. La Francia - tanto per chiarire - destina alla cultura lo 0,75% del bilancio, Spagna ed Austria lo 0,67.
Queste amputazioni di risorse non sono cieche. Esse portano, volutamente, il gi debole Ministero allo stremo: a dover mendicare sussidi e interventi privati, a non avere personale tecnico-scientifico minimamente sufficiente per le incombenze quotidiane della tutela e della conservazione, a non poter indire concorsi, pur avendo posti scoperti e funzionari di et mediamente elevata (circa 52 anni) e ampi vuoti per personale di custodia. Tutti poi sottopagati, naturalmente: dal soprintendente al custode. Coi governi Monti e Letta si registra una leggera ripresa dei finanziamenti per la cultura. Alla fine del 2013 ai Beni e alle Attivit Culturali viene accorpato anche il Turismo che, dopo l'abolizione del Ministero del Turismo e dello Spettacolo, era rientrato nelle competenze della Presidenza del Consiglio. Ovviamente dal bilancio di previsione 2014 il MiBAC, diventato nel frattempo MiBACT, si porta dietro i finanziamenti previsti per il personale (531.971 euro) e quelli concernenti le politiche turistiche (qualche decina di milioni). Per il 2016 la legge di stabilit prevede - come ho gi detto - di aumentare le risorse complessive del Ministero sino a 2.085 milioni di euro.
Con essi l'incidenza sul bilancio dello Stato sale ma rimane ancora 5 punti percentuali sotto la spesa prevista dai governi D'Alema e Amato nel 2000. Un primo risarcimento insomma. Tuttavia nelle tabelle della legge di stabilit lo stesso governo in carica indica per il 2017 e per il 2018 cifre nettamente inferiori: 1,7 e 1,6 miliardi di euro. Cresceranno? Probabilmente s. Se non altro per annunciare con le trombe: abbiamo provveduto ad aumentare le risorse per la cultura rispetto alle previsioni, ecc. Franceschini ha pure annunciato concorsi per 500 posti di tecnici, funzionari, ispettori, ecc. Una prima cura, del tutto insufficiente per a coprire anni e anni di esodi, di pensionamenti senza rimpiazzo: soltanto fra 2010 e 2014 ben 3.033 addetti del Ministero non sono stati rimpiazzati. Gli archivisti sotto i 60 anni si contano in pochi minuti. Gli architetti addetti alla tutela architettonica e paesaggistica sono cos pochi che ognuno di loro dovrebbe sbrigare per ogni giorno lavorativo 4-5 pratiche urbanistiche e edilizie complesse, a Milano una ogni 5 minuti... Col silenzio-assenso introdotto da Renzi col decreto Sblocca Italia e rafforzato dalla legge Madia anche i peggiori progetti avranno vita facile. Alla faccia della Bellezza. Pardon, della Grande Bellezza.



news

17-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news