LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Veltroni: Da ministro non c'ero riuscito
Beatrice Picchi
Il Messaggero 25/6/2005

Le gabbie alte fino al cielo, i vetri blindati tristi e cupi, i banchi degli imputati, della Corte, via, tutto via, il grande teatro della giustizia chiude, l'aula bunker del Foro italico tornerà ad essere quello per cui il suo architetto Moretti l'aveva voluta, disegnata, pensata: uno spazio prezioso per qualsiasi altra forma d'arte. La Casa della scherma, uno dei grandi capolavori dell'architettura razionalista diventerà il Museo italiano dello Sport. In quegli spazi sospesi dove per anni sono stati raccontati i grandi processi dell'Italia che cambiava - le Brigate Rosse, l'assassinio di Aldo Moro, l'attentato al Papa fino alla banda della Magliana, l'omicidio di Marta Russo - troveranno vita altre storie, quelle dello Sport, in ogni epoca, passato e presente. Il Ministero di Grazia e Giustizia e il Comune di Roma hanno definito un accordo che sblocca anni di impasse e di sonnacchiosa burocrazia: l'edificio progettato nel '34 dall'architetto Luigi Moretti utilizzato quarant'anni dopo come aula bunker, poi come sezione della prima Corte d'Assise e in tempi più recenti anche, come deposito di atti del tribunale di piazzale Clodio, viene restituito al Campidoglio. «Non c'ero riuscito da ministro dei Beni culturali, e adesso mi sembra di aver raggiunto un grande risultato - spiega il sindaco di Roma, Walter Veltroni -; un luogo bellissimo, nel cuore artistico della città, dimenticato e oscurato per trent'anni, torna alla città. E sarà come tornare indietro nel tempo: sarà il Museo dello
Sport, una struttura che consentirà di valorizzare al meglio simili opere, per la quale la Finanziaria ha già previsto stanziamenti». Dovranno passare massimo cinque, sei mesi, perché si compia il primo passaggio: l'archivio della sezione civile del Tribunale sarà trasferito entro la fine dell'anno nei mille-duecento metri quadrati di via Sante Bargellini, al Tuscolano, che il Comune sta ristrutturando. L'operazione, poi, dovrà prevedere anche il trasferimento delle forze dell'ordine, della sezione di Corte d'Assise da via dei Gladiatori e piazzale Clodio.
«Quando si lavora di comune accordo tra istituzioni, governo, magistratura, enti locali, il risultato non può che essere positivo - sostiene il ministro Roberto Castelli -; l'opera è di grande valore, andava rivalutata. Il Museo dello Sport potrebbe essere una coerente utilizzazione dell'edificio».
La Casa, che appartiene ancora al Demanio, ha una pianta a elle, tanti gli spazi preziosi che riprenderanno luci e colori. Il restauro, assicura Veltroni, sarà fatto nel rispetto dell'intera struttura; «fino ad oggi - racconta il presidente del Tribunale, Luigi Scotti - avevo la sensazione che un simile utilizzo offendesse la bellezza architettonica del luogo, adesso si ricomincia».



news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news