LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CARMIGNANO - Labbazia cade a pezzi uniniziativa per salvarla
17 dicembre 2015 IL TIRRENO





Riflettori di nuovo accesi sull'abbazia di San Giusto. Un monumento millenario da salvare e che si sta lentamente sgretolando invece sotto i colpi del tempo, delle intemperie, degli equivoci e delle pastoie burocratiche. Un degrado lento e impietoso. Cos cittadini e amministratori hanno deciso di organizzare domenica 27 dicembre, alle 14.30, una staffetta dantesca lunga quattro ore e mezzo perch la sorte di questo piccolo gioiello dell'undicesimo secolo, sperso a quattrocento metri in mezzo ai boschi del Pinone, non passi ancora sotto silenzio. Si cercano cento volontari per declamare insieme uno ad uno i canti di Inferno, Purgatorio e Paradiso. L'occasione sono i 750 anni dalla nascita di Dante. Ci si pu iscrivere on line dal sito del Comune, scrivendo a aiutasangiusto@gmail.com o chiamando il l 346.0407172. Le letture della Divina Commedia saranno precedute da una breve conferenza su Dante curata dal carmignanese Adriano Bolognesi. Fin'ora abbiamo denunciato senza successo lo stato di abbandono in cui versa l'abbazia racconta l'assessore alla cultura di Carmignano Fabrizio Buricchi, che quattro anni fa ha scovato nell'archivio del comune le carte che dimostrano la propriet statale di San Giusto, che fino ad allora si pensava di privati. Una storia che sembra uscita dalla penna di uno scrittore e invece vera. La Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici per Firenze Prato e Pistoia non si per finora interessata granch. Gli inghippi burocratici sembrano avere il sopravvento e l'edificio sta morendo. Le vele trecentesche del transetto destro sono in parte gi crollate, le bellissime absidi si stanno sgretolando. Anche la cripta, quasi unica con le sue colonne, se la passa male. Non c' pi il tetto del campanile del Mille e piove dalle mura del transetto costruito con le pietre della vicina cittadella etrusca di Pietramarina. Cos prosegue l'assessore da oggi iniziamo a promuovere una serie di appuntamenti concreti per far conoscere la storia della chiesa e valorizzare l'edificio in modo da raccogliere i circa 30 mila euro utili al consolidamento delle pareti esterne e la copertura del tetto. Basterebbero infatti questi pochi soldi, per fermare il degrado. Poi ci sarebbe da iniziare il restauro. Ad una stima sommario servirebbero almeno un milione e 200 mila euro. Tanti. Ma in fondo neppure una cifra impossibile. L'appuntamento del 27 dicembre sar anche il primo passo per il lancio dell'associazione "Amici di San Giusto" che si concretizzer in gennaio e che dar vita a ulteriori iniziative racconta Azzurra del Lucchese, una delle promotrici. Anche il Fai, il Fondo ambientale italiano che si prende cura di tanti tesori in tutta la penisola, stato coinvolto ha gi dato conferma che San Giusto sar un "un luogo del cuore" nel 2016. L'abbazia fino a quattro anni fa e per gran parte del Novecento si riteneva che appartenesse ai conti Contini Bonacossi, che fino agli anni Settanta l'hanno anche curata. Un grande equivoco che si trascinato per decenni: in buona fede, con il Comune chequindici anni fa aveva chiesto alla famiglia di donargli l'abbazia, gi messa male, e i conti disposti al massimo ad un comodato temporaneo o a venderla. Tutti erano convinti che la chiesa fosse davvero da due secoli privata: prima della famiglia Cinotti, che l'aveva talmente trascurata da usarla come stalla, e poi dal 1925 dei Contini Bonacossi. Fino a quando quattro anni fa, quando dall'archivio del Comune sono saltati fuori per caso nuovi documenti. Si ricostruito che Tito Cinotti fu obbligato nel 1893 da un Regio Decreto a cedere l'abbazia, con la manutenzione affidata al Comune. Walter Fortini




news

24-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news