LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

A Benevento l'arte si chiama Arcos
Francesco Galdieri
IL MATTINO 24-GIU-2005

Dopo il Pan e il Madre, domani alle 18,30, sar la volta dell'Arcos, il museo d'arte contemporanea di Benevento. Inaugurazione che da seguito a una stagione feconda per le sedi permanenti destinate, dalle istituzioni locali, alle arti del ventesimo e del ventunesimo secolo. Una fase di stabilizzazione - a lungo reclamata dagli addetti ai lavori, napoletani e non, e non solo da loro - avviatasi, nei mesi scorsi, con l'apertura del Core, il museo estesosi nelle celle, negli orti e nei giardini della Certosa di Radula.
A dirigere il Museo d'Arte contemporanea del Sannio sar, almeno per il biennio iniziale, Danilo Eccher, l'attuale direttore del Macro di Roma, gi intervenuto recentemente nella programmazione artistica regionale come curatore della personale di Hiroshi Sugimoto ospitata nelle sale della Reggia di Capodimonte. Per la prima del museo beneventano, Eccher, con la collaborazione di Claudia Gioia, ha tracciato un percorso che dai sotterranei del Palazzo della Prefettura - individuati come contenitore del nucleo fondante della collezione stabile - si snoda all'esterno. Si insinua facendosi largo nel centro storico cittadino, ridisegnandolo con un circuito di segni dal taglio fortemente storico.
Un iter espositivo che transita per l'Hortus conclusus di Mimmo Paladino, Palazzo Terragnoli, l'Arco di Traiano, il Duomo, il Teatro Romano, l'ex Convento San Felice, intessendo un dialogo tra antico e moderno che lambisce altri siti storici cittadini. Afflato che conferma una condivisa sensibilit dimostrata dagli enti locali nel recupero e nella valorizzazione di edifici storici nel segno dell'arte del presente. La mostra inaugurale intende offrire una panoramica sugli ultimi quarant'anni della ricerca creativa nazionale; e muove per tappe en plein air per approdare in una dimora stabile nel segno della tradizione. Una sorta di viaggio tra generazioni, linguaggi e ricerche differenti che intende fornire, almeno com' nelle intenzioni dei curatori, una disamina approfondita dei passaggi cruciali della storia artistica contemporanea attraverso le opere di alcuni protagonisti dell'arte povera, del concettuale, della transavanguardia, della nuova scuola romana, spingendosi fino ai lavori di alcuni esponenti delle nuove generazioni.
Suggestivo il recupero dei locali sotterranei dell'edificio del primo Novecento portato a termine su un progetto elaborato dalla Provincia nel 1999; e finanziato, parzialmente, dalla Regione Campania, nel 2001 con uno stanziamento di 1,800 milioni di euro. Oltre 1.500 metri quadrati riservati agli spazi espositivi, 500 ai servizi, 100 ai depositi, una saletta polifunzionale con cinquanta posti a sedere, buvette e libreria: questa la dotazione strutturale di neonato museo.
Oltre a Mimmo Paladino, due le coppie di giovani campani tra i diciotto artisti selezionati. Perino& Vele e i gemelli (Lucio e Giuseppe) Perone: presenze benauguranti per il futuro di Arcos.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news