LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Mecenati per l'arte contemporanea- Un convegno alla Fondazione Cini sul ruolo delle banche e delle fondazioni
FRANCESCO POLI
il manifesto - 23 Giugno 2005



Tra gli eventi collaterali che sempre accompagnano l'apertura della Biennale di Venezia, quello meno spettacolare ma decisamente pi concreto dal punto di vista dei contenuti (finanziari) stato il convegno alla Fondazione Cini Costruire le collezioni. Fondazioni e banche per l'arte contemporanea, organizzato dalla Fondazione Crt di Torino per fare il punto sulle strategie di intervento nell'arte contemporanea messe in atto da grandi fondazioni e banche europee e americane. La Deutsche Bank, che spende annualmente circa 8 milioni di euro, ha istituito nel 1980 il Deutsche Bank Art Concept e fino ad ora ha acquistato 50.000 pezzi, scegliendo opere su carta da collocare negli uffici delle varie sedi oppure da imprestare a musei per esposizioni. Inoltre, nel 1997 la banca ha aperto il Deutsche Guggenheim Berlin, in collaborazione col museo newyorkese, commissionando opere ad artisti di primo piano come Rosenquist, Richter, Koons, Viola, Slominski e molti altri. Complessivamente, per l'arte, la Deutsche Bank (comprese le sponsorizzazioni di mostre). La Ubs Art Collection comprende 900 opere dei migliori artisti dell'ultimo mezzo secolo e per farsi pubblicit ha organizzato quest'anno una mostra di opere scelte della collezione al Moma di New York e alla Fondazione Beyeler di Basilea (a novembre). L'Abn-Amro Foundation fondata nel 1976, ha attualmente 16000 opere, di artisti olandesi come Appel, Dibbets, Dumas, e stranieri tra cui Judd, Schutte, Taaffe, che sono per lo pi esposte nelle varie sedi della banca. L'attivit di acquisizione in stretta relazione con quella espositiva, attraverso prestiti a musei e l'organizzazione di mostre temporaneee. Quanto alla Caixa de Pensiones dagli anni `80 a oggi ha accumulato una collezione di grande livello con opere di Beuys, Nauman, Tapis, Merz, Kounellis, Ryman, Judd, Richter e dei migliori artisti delle ultime generazioni. La sua principale attivit quella di promuovere mostre in vari spazi espositivi tra cui il CaixaForum di Barcellona. Il budget per gli acquisti ammonta quest'anno a 1,5 milioni di euro.

L'attivit della Fondazione Crt per l'Arte Moderna e Contemporanea, nata nel 1999, ha una impostazione diversa e per molti versi innovativa perch non intende gestire in proprio le opere acquisite. Il suo obiettivo quello di contribuire al rafforzamento dell'identit di Torino come polo dell'arte contemporanea, arricchendo le collezioni dei due musei della citt, la Galleria Civica d'Arte Moderna e il Castello di Rivoli. Le opere rimangono di propriet della fondazione ma vengono affidate in deposito permanente ai musei. Fino ad ora sono stati acquistati tre importanti nuclei di lavori : la collezione Stein di Arte Povera, un gruppo di importanti lavori della Transavanguardia, e una selezione di quadri dei principali artisti italiani della stagione dell'Informale. In totale 145 opere per un investimento di 13 milioni di euro. Il comitato scientifico formato dai direttori dei musei torinesi e da tre personaggi di primo piano a livello internazionale, autori dei tre interventi pi interessanti del convegno: Nicolas Serota, direttore della Tate Gallery, Rudy Fuchs ex direttore dello Stedelijk Museum, e David Ross gi direttore del Whitney Museum e del museo di San Francisco. Tutti e tre hanno sottolineato l'importanza fondamentale delle collezioni pubbliche, le pi visitate dal grande pubblico, che hanno grandi difficolt a reperire i soldi per le nuove acquisizioni. stata criticata la politica della maggior parte degli sponsor privati che preferiscono finanziare le mostre blockbuster in grado di attirare grandi masse di visitatori, ma che non contribuiscono allo sviluppo reale dell'arte contemporanea e non sostengono le nuove ricerche pi interessanti.

Anche la maggior parte delle collezioni private bloccano le opere in contesti non molto accessibili e non svolgono un'adeguata funzione culturale. Stando cos le cose - ha detto Fuchs - le attivit legate al collezionismo pubblico e il mantenimento delle collezioni di arte moderna a uno standard elevato si trovano oggi in una situazione estremamente problematica. E David Ross ha aggiunto la necessit di sostenere direttamente le ricerche pi avanzate finanziando gli artisti nei loro progetti, spesso molto costosi.



news

11-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news