LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

«La cultura non vive di solo commercio occorrono più aiuti»
Sandro Cappelletto
La Stampa, 23/06/2005

«Una cosa soprattutto ho imparato nella mia carriera: bisogna innamorarsi delle culture diverse dalla nostra. Mi è capitato nel Sahara algerino, in Nepal, in Cina», ricorda Bernardo Bertolucci. Mentre Ennio Morricone ritiene che «nella musica non esistono confini e dunque bisogna poter conoscere la musica di tutti i popoli della terra».
E’ nata ieri a Roma la Coalizione Italiana per la Diversità Culturale; un'assemblea molto affollata di musicisti, scrittori, registi cinematografici, ha ascoltato il saluto del Presidente del Senato Marcello Pera, il messaggio del Ministro dei Beni Culturali Rocco Buttiglione, i tanti interventi che hanno ribadito la necessità di differenziare il «prodotto culturale e di spettacolo» dal «prodotto commerciale» che, affidato al mercato, nel mercato trova la propria vita, ma spesso anche la propria morte.
Molte nazioni, in ogni continente (in Europa: Belgio, Francia, Germania, Irlanda, Slovacchia, Spagna), hanno chiesto di farsi protagonista di questa battaglia all’UNESCO, che nella sua recente assemblea di Parigi ha affermato questo principio: «La diversità culturale è una caratteristica fondante dell'umanità; deve essere preservata e tenuta da conto per il beneficio di tutti». Un convincimento sostenuto dall'appello di molti premi Nobel e personalità dello spettacolo e che dovrebbe, nella prossima assemblea dell’Unesco ad ottobre 2005, essere formalizzato, diventando così vincolante. Una forma di rispetto e di conoscenza reciproca di cui è stato ricordato anche il valore come «agente primo di pace fra i popoli».
Ma i nostri artisti - la Società Italiana degli Autori ed Editori, l'Accademia di Santa Cecilia, l'Associazione Autori Cinematografici, l'Istituto Italiano di Studi Filosofici formano il comitato promotore - in verità e concretamente temono che l'opposizione degli Stati Uniti possa bloccare il progetto. Gli U.S.A. intendono liberalizzare del tutto anche gli scambi delle attività culturali, contrastando quelle forme di sostegno senza le quali gran parte della produzione artistica italiana ed europea non potrebbe ambire alla visibilità che ora, in qualche modo, riesce ancora a conquistare in un universo della produzione e del consumo di spettacolo fortemente marcato dalla presenza linguistica e commerciale americana.
«Il rischio di finire sotto lo schiacciasassi delle regole del commercio internazionale è molto forte», denuncia Gianni Profita, direttore generale della SIAE. «Proteggere musica, cinema, teatro, letteratura è quasi un dovere costituzionale», afferma Bruno Cagli, presidente dell'Accademia di Santa Cecilia, che ricorda la ricchezza delle nostre tradizioni musicali. Il regista Citto Maselli prevede una «battaglia di lunghissimo periodo, ma decisiva. Ogni nazione ha diritto di tutelare la propria attività culturale, cioè la propria storia e identità». La parola d'ordine è unire le intelligenze creative, denunciando il rischio di un «monopolio della cultura».



news

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

Archivio news