LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sardegna. Musei fantasma nell'isola
Alfredo Franchini
Nuova Sardegna, 21/6/2005

La Sardegna un'isola di musei fantasma: non valorizza le strutture esistenti, non sa quanti sono, manca un piano regionale. L'accusa viene dalla Corte dei conti. La mancanza d'un piano porta a effetti negativi sulla programmazione. L'assessore regionale Pilia annuncia che pronta una legge.

CAGLIARI. La Sardegna non valorizza i suoi musei, non sa quanti sono, manca un piano regionale: cos nascono le strutture-fantasma. L'accusa viene dalla Corte dei conti che ha compiuto una ricognizione sulla gestione dei musei locali. La bacchettata dei giudici contabili da raccogliere subito per non perdere un'occasione importante visto che la Regione ha assoluta potest legislativa in materia. (Nel resto del Paese s'inizia ora il federalismo sul prezzo dei biglietti).
La Corte dei conti ritiene che tutte le considerazioni contenute nell'indagine sui musei ripropongono un ruolo decisivo e strategico dell'amministrazione regionale chiamata ad impiantare un sistema a rete dei possibili percorsi culturali-museali-archeologici e alle attivit di divulgazione e pubblicizzazione. Solo cos i diversi territori potranno avere la valorizzazione della propria identit.
La mancanza d'un piano organico la tesi della Corte dei conti porta a effetti negativi sulla programmazione delle scelte e delle risorse, (nel periodo 2000-2003 sono stati impegnati 60 milioni di euro) e soprattutto non stimola le iniziative dei Comuni. Non tutto: dalla relazione notificata agli organi politici e amministrativi, risulta che manca persino un elenco dei musei tanto che, per conoscere quanti e quali musei ci siano in Sardegna, l'ufficio di controllo della Corte dei Conti ha disposto l'acquisizione di tutti i dati utili per definire il patrimonio museale regionale.
I viaggi. forse inutile ricordare che tutte le analisi sui flussi turistici mondiali attestano la crescita dei viaggi a tema culturale; una strategia vincente per il turismo. innegabile che negli ultimi vent'anni in Sardegna ci sia stata un'inversione di tendenza nella storia dei siti culturali sia dal punto di vista quantitativo sia sul piano qualitativo. Del resto fu Giovanni Lilliu a chiarire che i reperti di qualsiasi genere acquistano maggior valore una migliore evidenza quando sono mostrati sul terreno che li ha espressi. E nulla di meglio dei musei e dei siti archeologici per incentivare il turismo: un caso che le migliori performances siano delle citt d'arte?
Le coste. Per l'attuale struttura anche il turismo culturale in Sardegna sembra legato (se non addirittura dipendente) da quello balneare. Le prime strutture visitate per numero di visitatori sono sulle coste: Il novanta per cento delle presenze, si legge in uno studio del Crenos, si concentra tra La Maddalena, Castelsardo, Alghero, Torralba a definire un insieme fortemente connesso ai maggiori poli del turismo costiero.
Certo ci sono dei microsistemi che funzionano ma che forse dovrebbero essere inseriti come suggerisce la Corte dei conti in un piano organico visto che finora le uniche norme adottate hanno disposto, nel corso degli anni, interventi finanziari frammentati e disorganici. Il quadro dei trasferimenti finanziari, nell'impossibilit di desumerlo dai dati trasmessi dagli assessorati, stato ricomposto dalla Corte dei Conti attraverso le dichiarazioni dei Comuni: tra il 2000 e il 2003 l'impegno finanziario sul bilancio regionale stato stimato in 40 milioni di euro pi 20 milioni del Por 2000-2006. Fra i rilievi della magistratura contabile emerso anche che "salvo poche eccezioni, i musei non sono dotati di autonomia organizzativa e finanziaria con propri regolamenti e scritture di bilancio.

I NUMERI
PROVINCE E COMUNI. Sono 129 i Comuni della Sardegna che hanno un museo attivo o in fase di allestimento: 41 nella provincia di Cagliari, 31 in quella di Sassari, 33 in quella di Nuoro e 24 nell'Oristanese. Il numero dei musei 160 di cui 110 aperti, 4 chiusi e 46 in allestimento.
PROPRIETARI. I musei sono classificati in pubblici, privati ed ecclesiastici. Su un totale di 160, 123 sono pubblici, 13 appartengono alla Chiesa e 24 a soggetti privati. TIPOLOGIA. La maggior parte dei musei sardi presenta una raccolta di tipo etnografico antropologico (59) oppure archeologico (34).



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news