LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Italia Spa. In un libro cosa accade a patrimonio in vendita
Ansa 05/11/2002

Fin dalla copertina del libro di Salvatore Settis, presentato oggi all'Associazione della Stampa Estera, si ha ben chiara la posizione dello storico dell'arte sul tema della vendita dei beni artistici-culturali. L'immagine in copertina e' il 'Saturno divora i suoi figli' di Goya e' il titolo e' 'Italia S.p.A. L'assalto al patrimonio culturale'. L'autore, professore di storia dell'arte e archeologia alla Scuola Normale Superiore di Pisa e direttore dal '94 al '99 del Getty Research Institute for the History of Art and the Humanities di Los Angeles, ripercorre la storia dei beni culturali attraverso un'analisi puntuale dell'apparato legislativo che li ha gestiti fin dalla legge Bottai. ''Le mie intenzioni erano quelle di sfuggire alla cronaca quotidiana - ha spiegato De Settis - di collocare il discorso sul patrimonio in un'ottica di lungo respiro storico per fare chiarezza su un dibattito che fin'ora si e' risolto nel ''muro contro muro'', in uno scambio di posizioni (Settis ha citato le lettere aperte Romiti - Urbani sul Sole 24 Ore e il dialogo a distanza fra Ciampi e Berlusconi in occasione della promulgazione della legge) che non ha assolutamente fatto chiarezza sul problema''. Hanno presentato il libro (Einaudi; pp. 149; euro 8,80) lo storico dell'arte Andrea Emiliani, il giurista Fabio Merusi e l'economista Marcello De Cecco, figure professionali diverse per un pamphlet che affronta il tema da tutti e tre questi punti di vista. Emiliani ha ricordato come la notizia della creazione delle societa' Patrimonio SpA e Infrastrutture SpA e della possibile alienazione dei beni culturali del nostro paese abbia destato molta apprensione e stupore all'estero, ma anche in Italia dove la coscienza del valore del patrimonio e' molto cresciuta. Merusi invece ha sottolineato come l'inquadramento storico e giuridico in cui Settis colloca la Finanziaria 2002 (che offre ai privati la gestione di parchi e musei) e la legge Tremonti del giugno 2002 mette in luce chiaramente che il fallimento legislativo risale ai tempi del Fascismo. Nel 1939 venne promulgata la legge a tutela del patrimonio artistico in cui si considerava intrinsecamente uniti e ugualmente da tutelare i beni storici e artistici pubblici e privati del paese, fin da subito pero' questa legge all'avanguardia venne abrogata dal nascente codice civile che accomunava i beni culturali a quelli demaniali, ottenendo il risultato di equiparare le rosse case cantoniere alle opere d'arte. L'economista Marcello De Cecco ha poi chiarito quale sia il progetto di natura economica (a suo giudizio assolutamente irrealizzabile) che sta dietro alla legge Tremonti. ''Il Governo Berlusconi ha fatto un'operazione simile a quella che aveva fatto ai suoi tempi Mussolini - ha spiegato De Cecco - quando aveva nazionalizzato le casse di risparmio vendendo loro titoli di stato che non valevano nulla. In questo caso invece la creazione delle due societa' (Patrimonio e Infrastrutture) aveva lo scopo di appropriarsi dei fondi bancari delle casse di risparmio con la formula della cartolarizzazione, vale a dire l'emissione e la vendita alle banche da parte della Infrastrutture Spa di obbligazioni garantite dal valore di beni pubblici posti in vendita a prezzi inferiori (fino al 50 per cento) ai prezzi del mercato.'' Sebbene sia Fabio Merusi che Marcello De Cecco dichiarino che il rischio e' limitato per una forma di resistenza passiva delle amministrazioni locali, l'allarme rimane alto per un paese come il nostro in cui, come ha ricordato Settis, la dote italiana nell'ingresso in Europa piu' che il Colosseo e' una cultura della tutela che permette che il Colosseo sia ancora li'. Mentre l'autore auspica di vedere sfatate tutte le sue paure e contraddetti tutti i suoi allarmi, Merusi ipotizza un possibile riscatto per il Ministro Giuliano Urbani che ha una delega di diciotto mesi in bianco per la riforma del Testo Unico, con un ritorno alle origini della legge Bottai, con una disciplina integrale dei beni artistici pubblici e privati che affidi alle fondazioni la tutela dei beni culturali poiche' ''i caffe' bevuti nei musei non possono bastare a coprirne le spese''.(ANSA). Y08



http://www.ansa.it/beniculturali/news/20021105203432377147.html


news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news