LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il Ddl Madia sul silenzio-assenso e la storiella dell'ubriaco
Vittorio Cogliati Dezza*

*Presidente nazionale di Legambiente


7 agosto 2015
Huffpost Italy
Il ddl Madia sul silenzio-assenso tra pubbliche amministrazioni ricorda tanto quella storiella dell'ubriaco che, perse le chiavi, si aggira disperato sotto un lampione per ritrovarle e ad un passante premuroso che per aiutarlo gli chiede dove le avesse perdute risponde candidamente: "Le ho perse laggi, ma le cerco qui perch qui c' la luce".

L'unica differenza che questa solamente una storiella. Se ce ne fosse stato dubbio, la risposta di del ministro Madia ricalca pedissequamente la stessa logica. "Il nodo da sciogliere come si tutelano pi efficacemente il paesaggio, i beni culturali e l'ambiente, garantendo il diritto dei cittadini ad avere risposte certe nei tempi previsti".

Non si pu che essere d'accordo, ma che c'entra la possibilit di aggirare il rispetto delle regole? Senza aggredire minimamente il problema vero, che evidentemente non interessa al ministro e al governo, che deriva da tutt'altri fattori. La durata formale dei procedimenti solo la conseguenza di istruttorie inadeguate, della frammentazione delle competenze ambientali ripatite tra troppi enti diversi, dell'inadeguata formazione del personale pubblico preposto alle istruttorie, delle carenze di organico, della necessit di doversi districare in una legislazione tracimante, spesso contraddittoria e di difficile applicazione, dell'incapacit di coinvolgere il pubblico prima dell'avvio dei procedimenti decisionali, innestando cos i presupposti di conflitti territoriali infiniti. Nessuno di questi nodi viene affrontato!

Se "l'obiettivo costringere le amministrazioni a prendersi la responsabilit delle proprie decisioni", come candidamente ci ripete il ministro, perch non intervenire potenziando e riorganizzando gli uffici? Oppure perch, se ci sono dirigenti che non si prendono la responsabilit di firmare gli atti, non si fissano i tempi oltre i quali i responsabili sono chiamati a risponderne?

E, soprattutto, perch mai, in assenza di penalit, la possibilit del silenzio dovrebbe alzare il livello di responsabilit della PA piuttosto che accrescere la deresponsabilizzazione, come succeder in quelle amministrazioni che gi oggi non riescono ad intervenire? Il risultato, caro ministro, sar che a pagare quel silenzio, che aumenter, perch nulla previsto per penalizzarlo, saranno l'ambiente, la salute dei cittadini, il paesaggio ed i beni culturali.

Diciamo le cose come stanno: il governo Renzi sta portando a casa la deregulation che fall a Berlusconi, il quale mirava al de-potenziamento del sistema pubblico dei controlli ambientali e della prevenzione sanitaria, e alla contestuale rimozione del ruolo delle Soprintendenze nelle aree soggette ai vincoli del Codice dei Beni culturali. Altro che riforma! Se poi aggiungiamo l'accorpamento nelle forze di polizia del Corpo forestale dello Stato e delle Capitanerie di porto nella Marina militare, si capisce che l'intento vero eliminare i controlli, anche depotenziando gli effetti della nuova legge sugli ecoreati.

http://www.huffingtonpost.it/cogliati-dezza/il-ddl-madia-sul-silenzio_b_7808964.html


news

18-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news