LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

L'autostrada bocciata dall'Unesco
Claudia Milani
Il Gazzettino 11/6/2005

L'autostrada Valdastico Sud non mai stata approvata n dai cittadini, n dall'Unesco, che mai aveva espresso parere positivo. Hanno esordito cos Italia Nostra, WWF, Landmark Trust e comitato alla conferenza stampa indetta ieri, a Palazzo Ferro Fini, la prima dopo che il Tar del Veneto aveva accolto, la scorsa settimana, tutti i ricorsi presentati contro l'infrastruttura.

"L'inutile autostrada non ha fatto strada", questo lo slogan dei ricorrenti, che hanno aggiunto: Il Tar ha dichiarato fondate almeno sei censure, definendo carente la motivazione della delibera del Consiglio dei Ministri e del Presidente, illegittima la valutazione della Commissione Via e possiamo inoltre affermare come l'approvazione del progetto definitivo sia illegittima perch viola la normativa sulla localizzazione delle opere pubbliche statali difformi dagli strumenti urbanistici.

Altro aspetto della sentenza su cui si ampiamente discusso concerne i dubbi, espressi dal Tribunale, circa l'effettiva utilit di realizzare il tanto discusso tratto autostradale che, lungo 54 chilometri e con ben sei caselli, fungerebbe da collegamento tra Torri di Quartesolo a Canda, in provincia di Rovigo.

Citt che sono gi ben collegate dalla A4 e dalla A13 - ha ribadito Luigino Ghedin, di WWF Italia - quindi la costruzione del nuovo tratto servirebbe semplicemente a risparmiare dieci minuti d'auto.

Si prefiguravano - ha soggiunto Federica Marangoni dello Studio Terra - scenari di sviluppo economici e strutturali inesistenti, senza che vi fossero una pianificazione ed una programmazione urbanistica e territoriale connessa al contesto in cui la A31 inserita.

Secondo i ricorrenti, infatti, l'autostrada avrebbe esposto ad un grave rischio la permanenza di Vicenza e di numerose ville palladiane nella prestigiosa lista dell'Unesco, danneggiando inoltre, in modo irreparabile, il tessuto microeconomico ed il delicato equilibrio agrario e territoriale di una vasta zona.

Ma per associazioni, cittadini e comitato non il momento di adagiarsi sugli allori: manifestazioni, campagne informative e di sensibilizzazione per la popolazione e, non da escludersi, ulteriori azioni legali, li terranno impegnati per i prossimi mesi. Questa vittoria, insomma, vuole essere pi un punto di partenza che di arrivo.

L'importante decisione del Tar - hanno concluso - deve essere l'occasione di ripensare al futuro, all'opportunit di non forzare pi procedure per avere autorizzazioni. Quindi ora il caso che tutte le parti in causa riflettano sul contributo che possono dare, nella consapevolezza che la valorizzazione dell'ambiente e del territorio sono un bene comune.



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news