LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Un nuovo museo interreligioso per i tre monoteismi a Bertinoro
Domenico Montalto
Avvenire 10-GIU-2005

Un museo di cimeli per onorare le tre religioni abramitiche e per celebrarne la comune matrice d'umanesimo e di bellezza. Nel momento in cui da pi parti ricorrono dissennate tesi di un inevitabile crash di civilt importante che un luogo del sapere, come un'universit, abbia dedicato alle tre religini monoteiste - ebraismo, cristianesimo, islam - il nuovo Museo Interrelligioso che viene inaugurato oggi nella Rcca di Bertinoro, sede del Centro Residenziale Universitario; insigne architettura rinascimentale da cui lo sguardo spazia sulla Romagna fino all'azzurro del mare. Un'iniziativa bella e significativa, tenuta comunemente a battesimo dal vescovo di Forl-Bertinoro, monsignor Zarri, dal nunzio apostolico a Gerusalemme, monsignor Pietro Sambi, dal rabbino capo delle Romagne Luciano Caro e dall'ambasciatore iraniano presso la Santa Sede, Mohammad Farid Zadeh. La sorte ha voluto che all'appello manchi per, per un soffio, l'artefice principale dell'opera, l'ex senatore democristiano Leonardo Melandri, scomparso luned all'et di 76 anni, dopo una lunga malattia. Il museo concepito per far conoscere pi in profondit le tre religioni mediterranee, e per aiutare a capire meglio anche i problemi di un Occidente che sta divenendo sempre pi interetnico e multireligioso; un modo altamente didattico per incentivare la comprensione, il dialogo, il rispetto reciproco, partendo dalla conoscenza, dalla custodia e dalla valorizzazione di manufatti storici (suppellettili religiose, codici) e di opere d'arte.
Entrando, sulla destra, c' infatti un bel mosaico della scuola nazionale dei mosaicisti di Ravenna, raffigurante Abramo. Suggestiva l'opera vincitrice del concorso d'arte contemporanea indetto dalla diocesi in occasione della realizzazione del Museo: una grande candida rosa che mutua da Dante l'idea del Paradiso come luogo finale di incontro tra Dio e tutti gli uomini che lo hanno riconosciuto e amato. Esposte edizioni antiche e moderne dei testi sacri dell'ebraismo - la Tor e il Talmud -, del cristianesimo, dell'islam: due le edizioni del Corano, la prima di antica fattura e la seconda contemporanea. Nella seconda sala, dedicata al Dio unico, troviamo esposta al centro di una cella una tavola lignea di fine Ottocento che riporta 199 nomi attribuiti a Dio. La terza sala riservata alla religione cristiana: vi sono collocati una bella scultura di Floriano Bodini, un dipinto del Seicento veneziano raffigurante la Resurrezione, una stupenda stampa di Rembrandt, datata 1636, con Gesti davanti a Pilato. Non mancano messali ed evangeliari del XVIII secolo. La quarta e la quinta saletta illustrano le tradizioni ebraiche, con gli elementi essenziali di una sinagoga: l'armadio santo coperto da tendina che custodisce la Tor decorata della corona e dai puntali, i rimomin. Si tratta di oggetti pregevoli, sia per la fattura che per l'epoca di fabbricazione (fine '800). Ci sono anche il candelabro a sette bracci, una preziosa pergamena medievale che riporta un brano della Tor, il Corno sacro o sophar, un decreto dell'imperatore Carlo VI a protezione degli ebrei, edito a Mantova nel 1714.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news