LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Scempio a Porto Cesareo. Auto in sosta selvaggia vicino a spiagge e scogli
Antonio Della Rocca
Corriere del Mezzogiorno - Bari 19/7/2015

Denuncia di Legambiente: «Siamo stati minacciati»

LECCE. Auto e caravan all’assalto della costa. Per di più, in pieno parco naturale, a Porto Cesareo. Sembra il sequel di un film già visto altre volte in passato, al quale gli ambientalisti, che oggi lanciano l’allarme, speravano di non assistere più dopo che spiagge e scogliere erano state protette con le staccionate proprio per evitare gli scempi. Fatica inutile.
Le barriere fisiche sono state rimosse da chi, evidentemente, alla battigia ci voleva arrivare comodo, fin quasi a bagnare i pneumatici nell’acqua di mare. Non trovando altra via per contrastare l’aggressione al gioiello naturalistico della costiera cesarina, i volontari del Cigno verde hanno indirizzato un esposto al Ministero dell’Ambiente, al Comune, ai carabinieri, al Corpo forestale dello Stato, alla Capitaneria di porto, alla polizia municipale e all’ente gestore della riserva regionale «Palude del conte e duna costiera».
L’avvocato Luigi Acquaro, coordinatore del circolo locale di Legambiente, è incredulo: «Non pensavo che si potesse arrivare a tanto. Siamo stati anche minacciati durante i controlli». Il fenomeno si riscontra sin dall’inizio della stagione estiva e interessa diverse zone dell’Area marina protetta, dove, secondo Legambiente, si stanno consumando veri e propri «reati di danneggiamento e deturpamento ambientale». Sono stati rimossi e distrutti i tabelloni informativi della riserva regionale e la sbarra di accesso alla penisola della Strea (Area protetta regionale). È da questo varco che i veicoli penetrano in aree assoggettate ad un elevato livello di protezione «distruggendo habitat prioritari».
Stessa cosa a Torre Lapillo, in località «Punta Saponara», lungo Via Magellano, strada mai sdemanializzata e ormai ricoperta da sabbia conchiglifera. Qui, all’altezza di un hotel, dove la staccionata che impedisce l’accesso in area parco è stata rimossa, «si è ripresentato, con prepotenza, il fenomeno del parcheggio di caravan sugli scogli e sull’arenile».
Questo è quanto attesta Legambiente. Quei varchi, peraltro, sarebbero utilizzati per varare barche con cui si pratica la pesca di frodo. A Torre Castiglione, nell’area interessata dalle doline da crollo, le cosiddette «Spunnulate», secondo l’esposto «si acuisce una condotta del tutto emblematica, in un luogo tanto bello quanto pericoloso», in quanto la zona, essendo ricca di cavità carsiche, è anche «instabile e pericolosa per chi, in barba ai divieti normativi, si avventura a piedi o addirittura con l’auto, percorrendo oltre 300 metri di sentieri sconnessi e distese di macchia a gariga pur di raggiungere comodamente le splendide calette dell’Area marina Protetta Porto Cesareo e della Riserva regionale Palude del Conte e Duna Costiera». C’erano i dissuasori per impedire l’accesso nell’oasi naturalistica. Ora non ci sono più. Forse davano fastidio a chi, probabilmente, asfalterebbe anche gli scogli pur di conquistarsi un comodo posto al sole.
Porto Cesareo è una delle località turistiche più suggestive e frequentate del Salento. Per anni è stata definita la «capitale» dell’abusivismo italiano perchè, nell’arco di trent’anni, approfittando della mancanza del piano regolatore e dei controlli, moltissime persone (soprattutto del luogo ma anche di Monteroni, Copertino e Carmiano) hanno costruito ville abusive, anche a due passi dal mare, di fatto devastando le splendide dune ed il paesaggio cesarino.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news