LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Spiagge e las vegas: la competitivit secondo il Polo
l'Unit, 08/06/2005

La parola competitivit nel centro
destra scatena gli istinti peggiori e
diventa occasione per allargare le
aree di illegalit che gi dilagano nel bel
paese.
Prima la maggioranza ha tentato di inserire
la depenalizzazione della bancarotta
fraudolenta nel decreto del governo
sulla competitivit. Ora ritorna alla carica,
con una proposta che anche peggiore,
il deputato Guido Crosetto di Forza
Italia, il quale riprende lidea di Tremonti
e propone di vendere le spiagge e i beni
demaniali per rilanciare il turismo e
con esso leconomia. Crosetto passa dalle
parole (di Tremonti) ai fatti e presenta
la proposta Las Vegas, cos battezzata
da Ermete Realacci e dagli ambientalisti
di Lega Ambiente e del Wwf, Roberto
della Seta e Fulco Pratesi.

Di fronte
alle proteste, il deputato di Fi si comporta
come un bambino pescato con le
mani nella marmellata e assicura che
lidea sua: Tremonti, Fi, la maggioranza
e il governo non ne sanno nulla e non
centrano. Anzi, afferma che la proposta
una bella provocazione. Se fossimo allinizio
della legislatura diremmo: in
che mani siamo finiti! Ma, costituendo
deregulation e irresponsabilit regole di
comportamento di questa maggioranza,
bene prendere sul serio i parlamentari
che diventano famosi (ricordate Cirami
eCirielli?) perch inventano le proposte
peggiori che poi la maggioranza utilizza.
Daltronde, la soluzione Crosetto ha
tanto allarmato organi di informazione e
opinione pubblica, da meritare le prime
pagine dei giornali e unapposita trasmissione
di Primo Piano, nella quale
messo a confronto con Bersani, il deputato
di Forza Italia ha ribadito la seriet
della sua proposta e lintenzione di impegnarsi
perch vada in porto. Essa prevede
la concessione di beni demaniali
per 90 anni, che equivale alla loro vendita,
il silenzio assenso delle regioni e laccordo
di programma tra le amministrazioni
interessate. Il punto pi preoccupante
proprio questultimo dal momento
che sostituisce ogni altra autorizzazione,
approvazione e parere e
consente la costruzione e la gestione di
tutte le opere compresa leventuale realizzazione
di case da gioco.
Passando dalle provocazioni di Forza
Italia alla situazione reale del paese si
capisce che per rilanciare leconomia e
renderla competitiva ci vuole ben altro.
LItalia lunico Paese dell'Unione Europea
in recessione conclamata e con i
conti pubblici sorvegliati e sottoposti a
sanzioni gi annunciate dal commissario
europeo. Il Corriere della Sera (2
Giugno, Corriere Lombardia) fa sapere
che nella regione sono a rischio 100 mila
posti di lavoro, dei quali 50mila aMilano,
nei seguenti settori: alimentari,
commercio, trasporti, chimica e cosmetica,
elettronica, costruzioni, legno, tessile,
metalmeccanica. Tronchetti Provera
ha venduto a una banca di affari inglese
il settore cavi, penultimo pezzo di industria
Pirelli, per cui rimangono solo i
pneumatici. I distretti industriali del Paese
sono appena 200. Di fronte a una situazione
tanto drammatica quanto prevedibile,
i nostri governanti e i parlamentari
della maggioranza, pensano di
risolvere i problemi favorendo attivit
che compromettono lambiente e il territorio,
mettono in circolo capitali illegali,
costituiscono occasioni di investimento
per le organizzazioni criminali, allontanano
i turisti dal Paese. Infatti, nel centro
nord non solo non mancano le strutture
recettive e per il divertimento, ma
spingere la riviera romagnola e ligure
verso il modello Las Vegas davvero
demenziale. Nel Sud il problema riguarda
la brevit della stagione estiva che
dura un mese. Al punto che migliaia di
seconde case rimangono vuote undici
mesi allanno e alberghi e villaggi turistici
subiscono la stessa sorte. la domanda
che manca e deve essere incrementata
attraverso la promozione internazionale
bene organizzata, il contenimento
drastico dei costi dei trasporti aerei
e ferroviari (il volo Milano-Lametia
Terme come un volo per New York e
per trasportare una macchina col treno
bisogna fare un mutuo) e degli alberghi,
la qualificazione dei servizi e del personale.
Allungare la stagione turistica da uno e
sei mesi, utilizzare le strutture nei mesi
invernali per vacanze degli anziani e sviluppare
il turismo congressuale, sono alcune
condizioni essenziali perch il turismo
diventi un'attivit economica tale
da trattenere i giovani e ridurre i livelli
di economia sommersa che oggi valgono
il 60-70 per cento del Pil. Se qualcuno
pensa che sufficiente riempire di cemento
anche gli arenili e le zone demaniali
ancora libere per incrementare il turismo
davvero fuori di testa. Operazioni
come quelle proposte dallonorevole
Crosetto, sonomere operazioni immobiliari,
certamente pi utili a riciclare denaro
non tanto pulito che nel nostro paese
abbonda, che ad incrementare il turismo.
Sa lonorevole a chi appartiene la
maggior parte delle strutture turistiche
del sud? Se non lo sa, lo chieda al senatore
Centaro, presidente della commissione
antimafia e collega di partito, il
quale convinto che la forma di riciclaggio
pi diffusa limmobiliare.Epoi, in
regioni nelle quali, non sempre le amministrazioni
reggono allurto delle pressioni
di ogni tipo, gli accordi di programma
sostitutivi delle normali autorizzazioni,
darebbero un colpo ulteriore
ai livelli gi disastrosi di legalit.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news