LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ostia come Dubai. L'idea divide il Lido tra favorevoli e contrari. Le isole della discordia
Alessandra Zavatta
Il Tempo - cronaca Roma, 8 giugno 2005



«OSTIA non è Dubai. Costruire isole artificiali ancorate alla costa non servirà a rilanciare il Lido. Lo sviluppo turistico deve coinvolgere l'intera città e non essere "emarginato" su un' isola». Paolo Orneli, delegato del sindaco per le Politiche del litorale, boccia la proposta dell'Assobalneari.
L'isola beauty farm, l'isola parco marino, l'isola discoteca e quelle destinate ad accogliere il parco giochi per bambini e il termovalorizzatore non piacciono, almeno per il momento, al Comune di Roma. E non trovano consensi neppure alla Regione Lazio. «L'impatto ambientale sulla costa sarebbe devastante», spiega l'assessore all'Ambiente Angelo Bonelli. «Per il termovalorizzatore dovrà comunque essere la Regione a decidere il luogo dove costruirlo», gli ricorda il senatore Lodovico Pace. Palm Island, il faraonico progetto realizzato nel piccolo emirato che si affaccia sul Golfo Persico, ha contribuito a rilanciare il turismo a Dubai. Ma Ostia è divisa. Favorevoli alle isole artificiali è la maggioranza dei gestori degli stabilimenti balneari. «L'opera - spiega il presidente della Fiba Confesercenti Renato Papagni - potrà soddisfare le esigenze del turismo del Terzo Millennio e permettere a Ostia di vincere nel Mediterraneo la competizione con le spiagge "emergenti", quelle della Tunisia, di Cipro e Malta. Senza idee innovative e, soprattutto, senza offrire servizi competitivi Ostia non potrà far molto per far rilanciare il turismo».
Secondo il delegato del sindaco «Ostia potrà rinascere turisticamente partendo dalla valorizzazione delle proprie peculiarità e non copiando formule che arrivano dall'estero, incompatibili con le esigenze del Mare di Roma». «Ostia - afferma Orneli - ha già un nuovo lungomare, numerosi stabilimenti hanno ammodernato le strutture e con il piano di utilizzazione degli arenili verrà aumentata la visibilità del mare. Lo sviluppo turistico sarà vincente se coinvolgerà l'hinterland lidense e non solo le spiagge. I visitatori potranno sì ammirare il mare ma dovranno sapere che c'è anche Ostia Antica, cioè il secondo sito archeologico per estensione dopo Pompei».
«Costruire le isole artificiali - sottolinea l'assessore Bonelli - significa prelevare migliaia e di tonnellate di pietra e sabbia da montagne e colline per realizzare le fondamenta su cui poggeranno, un impatto ambiente insostenibile. Senza considerare che la dislocazione degli isolotti è destinata a modificare le correnti marine, incidendo sull'erosione della costa». «L'ipotesi di metterci sopra un impianto per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, poi, è pura fantascienza», sostiene Bonelli.



news

23-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 23 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news