LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. I geni in digitale: dopo Van Gogh tocca a Leonardo
Edoardo Semmola
Corriere Fiorentino 6/6/2015

Dopo lesperimento Van Gogh (80mila biglietti in tre mesi) ora tocca a Leonardo nella medesima filosofia e tecnologia: Da Vinci Alive non una mostra in senso stretto ma, come recita lo stesso sottotitolo, unesperienza. Sono la vita, le opere, il pensiero di Leonardo resi multimediali.

Lesperimento Van Gogh ha avuto successo. E molto: 80mila biglietti staccati in tre mesi. Ora tocca a Leonardo nella medesima filosofia e tecnologia: Da Vinci Alive non una mostra in senso stretto ma, come recita lo stesso sottotitolo, unesperienza. Sono la vita, le opere, il pensiero di Leonardo resi multimediali, tra proiezioni, musica, luci, suggestioni. Tutto attraverso video-proiezioni. Stessa location che fino a ieri aveva fatto la fortuna dellesperienza-Van Gogh, la chiesa di Santo Stefano al Ponte: dopo linaugurazione di ieri, la mostra-esperienza proseguir fino al 5 agosto. Stesso marchio di fabbrica: linstallazione a cura degli australiani della Great Exhibition, in partnership con Perlage, a cura di Fabio di Gioia. Stessa tecnologia: quel Sensory4, ideata dalla stessa ditta australiana, che permette di proiettare oltre 3 mila immagini per 40 minuti su quattro diversi piani spaziali (da qui il nome Sensory4) attraverso 40 proiettori che lavorano in simultanea scomponendo le immagini spiega Di Gioia.
Rispetto alla mostra precedente hanno incrementato proiettori e schermi. Perch Van Gogh prevedeva unatmosfera pi contemplativa e statica, mentre Leonardo ha unanima pi tumultuosa, non trova mai pace prosegue il curatore e questa atmosfera andava resa con maggior dinamismo. Gi, atmosfera. la parola chiave per distinguere secondo gli organizzatori una mostra tradizionale, dove il rapporto con lopera darte dal vivo, da una come questa tutta mediata dalla tecnologia audio-video. Il pubblico risponde bene, e non solo i turisti, ma anche i fiorentini che pure sono abituati a un rapporto non mediato, con larte Con la musica, le luci e tutto il resto, creiamo unatmosfera che colpisce, le persone sono contente. Durante il filmato di 40 minuti vediamo lartista e inventore lungo tutto il suo percorso creativo, dalla Bottega del Verrocchio a Firenze a Milano, Roma, Parigi. Dalla dama con lermellino alla Vergine delle Rocce a La Gioconda . Le invenzioni e i pensieri scritti. Le sue idee sullarte, sul mondo. Non come trovarsi di fronte alle opere darte da vero. Non come essere al cinema. un po entrambe le cose, una sintesi tra i due mondi, che ne crea uno nuovo. La sua capacit di suggestione legata allinterazione tra le immagini e il luogo che le ospita, linterno della chiesa di fronte al Ponte Vecchio, dove ogni angolo, fenditura o curvatura al servizio della proiezione che si adatta e dialoga con lo spazio. Il biglietto di 12 euro, la chiesa rimane aperta tutti i giorni dalle 9 alle 19.30, il sabato fino alle 23 e la domenica fino alle 21.



news

21-02-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 febbraio 2020

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

Archivio news