LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Gli oggetti contadini fanno design all'Expo
Paola Naldi
03 maggio 2015 LA REPUBBLICA




L'istituzione di San Marino di Bentivoglio ha prestato al Padiglione Zero150 pezzi scelti dallo scenografo Giancarlo Basili

Sono prima di tutto oggetti di design, ma realizzati quando questo termine non era in voga, n materia di archistar bens di arrotini (in bolognese "agozz"), segantini ("sgantn"), cestai ("panirr"), seggiolai ("scranr"). Eppure, come le originalissime lampade a led di oggi o gli elettrodomestici dalle forme ergonomiche, le seghe, i setacci, i carri, le roncole e i panieri, comuni in tutte le campagne bolognesi, erano oggetti curati nei minimi dettagli, perfettamente adeguati alla funzione. Belli e pratici, tanto che oltre un centinaio di essi sono ora in mostra all'Expo, nel Padiglione Zero curato da Davide Rampello, scelti dallo scenografo Giancarlo Basili nella vasta raccolta del Museo della Civilt contadina di San Marino di Bentivoglio. Su una superficie di 2000 metri quadrati, il museo custodisce circa 10mila pezzi, sul lavoro e la vita nelle campagne tra Otto e Novecento. Ed tutto tranne che una raccolta nostalgica. Anzi, un museo proiettato nella dimensione social e 2.0. Circa un anno fa Giancarlo Basili venuto a visitarlo e, colpito dalla bellezza dei materiali, ha deciso di portare parte di questi oggetti a Expo, racconta Dede Auregli, direttore dell'Istituzione Villa Smeraldi, cui fa capo il museo. Ovviamente sono il riflesso di una cultura agricola ma sono anche, e prima di tutto, la dimostrazione dell'abilit della mano nel costruire oggetti funzionalissimi. La forma aderisce perfettamente alla funzione e i dettagli sono curatissimi. Per questo mi piace definirli oggetti di design, anche se tutto nasce dalla sperimentazione e non dallo studio.

Non si pu che essere d'accordo, visitando il museo e osservando ad esempio i carri riccamente intagliati, sebbene percorressero tutti i giorni campi da arare e strade sterrate, o curiosando tra i banchi di lavoro di calzolai, fabbri, cestai. Nella villa allestita una cucina e una sezione dedicata alla canapa; all'esterno i nuovi capannoni ospitano una antica aula e le sezioni che descrivono i lavori nei campi e come si viveva in un podere. Nel vasto terreno che circonda gli edifici, poi, nato il Pomario, un frutteto con oltre 150 variet antiche che si mantiene grazie al crowfunding sulla piattaforma Ginger: chi lo desidera pu versare un piccolo contributo o con 30 euro l'anno "adottare" un albero, che pu scegliere, partecipando poi alla raccolta dei frutti (www.museociviltacontadina. bo.it). Una buona occasione per conoscerlo la Notte Bianca dei Musei, il 16 maggio, e l'indomani la giornata di "Vivi il Verde" dell'Ibc.

Ogni oggetto e albero che cresca o sia conservato a Villa Smeraldi corredato da didascalie e fotografie. La documentazione per immagini fondamentale spiega Auregli e con l'iniziativa "Cerca del cassetto" vogliamo costruire una vera mappa digitale della memoria. Chi vuole contribuire pu inviare ricordi di famiglia, fotografie, cartoline, racconti, filastrocche e ricette che vanno a formare un grande database (www.cercanelcassetto.it). E' la stessa filosofia che accompagna la vita del Pomario. Che non si ferma a Villa Smeraldi: Gi collaboriamo con il museo del Patrimonio Industriale conclude Auregli ma stiamo pensando di creare anche una partnership con Carpigiani per dare vita ad un gelato di frutta che sfrutti il Pomario, e con la Lamborghini che produce anche trattori.





news

17-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news