LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bergamo, gli splendori della Carrara. Tutti in coda per seicento capolavori
Donatella Tiraboschi
Corriere della Sera - Milano 25/4/2015

Da Raffaello a Mantegna e Botticelli, lAccademia riaperta dopo 7 anni di restauri

BERGAMO. Vediamoci. Gli sguardi intriganti e invitanti dei personaggi dei suoi quadri pi famosi, hanno fatto capolino dai manifesti per intere settimane. E adesso il tempo per rivederli, arrivato. Lattesa per il San Sebastiano di Raffaello, per la Madonna col bambino di Mantegna, per il ritratto di Leonello dEste del Pisanello e per gli altri 597 capolavori che dalle pareti di un sorprendente grigio, fanno bella mostra con loro, finita.
Da gioved scorso, lAccademia Carrara, lo scrigno dellarte bergamasca, la Galleria voluta e pensata, insieme alla scuola di pittura, dal conte Giacomo Carrara nel 1775, ha riaperto i battenti. Ci sono voluti sette anni di un restyling tormentato (con un cantiere capace di riservare una magagna al giorno), tre amministrazioni comunali che si sono via via succedute, e soprattutto dodici milioni di euro spesi in interventi edili strutturali (il palazzo era senza fondamenta) e di riallestimento, perch una delle principali pinacoteche dItalia, potesse ritornare sulla scena dellofferta artistica nazionale. Ma che, ha ribadito il sindaco Giorgio Gori al taglio del nastro: Pu guardare oltre, pu puntare ora a dialogare con il mondo.
Tutti concordi, critici in testa, da Philippe Daverio a Vittorio Sgarbi, a Flavio Caroli, nel ritenere che sia un ritorno da primattrice. Nelle prime tre ore di apertura dopo la cerimonia di inaugurazione, seguita da cinque mila spettatori (dalle nove a mezzanotte), gli ingressi (gratuiti) sono stati duemila. Da tutti commenti entusiastici: Uno spettacolo.
La ricchezza della Carrara si dispiega nel percorso delle 28 sale su due piani, in cui si racconta una suggestiva storia per immagini dal 400 all 800, punteggiate da capolavori della storia dellarte italiana. Un tassello fondamentale dellofferta culturale di Bergamo che, in occasione di Expo, ha puntato sullarte come leva attrattiva e promozionale, piazzando un filotto di eventi che hanno mandato in fibrillazione gli appassionati.
Dalla monografica di Palma il Vecchio (alla Galleria di Arte Moderna, di fronte alla Carrara, curata dalla Fondazione Creberg visitabile fino al prossimo 21 giugno), alla mostra di Cory Arcangel (a Palazzo della Ragione fino al 28 giugno), mentre in rampa di lancio i Grandi Maestri, una selezione delle opere del Banco Popolare, tra cui la Maternit di Gaetano Previati, una delle pietre miliari del divisionismo italiano (al Palazzo del Credito Bergamasco dal 7 maggio a fine giugno).
Attorno allAccademia, si respira aria di festa. Non solo per questo fine settimana che ripropone per oggi e domani un porte aperte, con ingresso gratuito alla pinacoteca dalle dieci a mezzanotte, ma per i Fuori Accademia, con iniziative e aperture straordinarie degli esercizi pubblici e commerciali dei borghi storici, San Tomaso e Santa Caterina. Una sinergia tra pubblico e privato, che punta a qualificare lAccademia Carrara e i suoi caratteristici dintorni come una piccola Montmartre orobica.



news

15-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 giugno 2019

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

Archivio news