LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bonami: "L'arte aiuta a capire il rapporto con la realt"
MARINA PAGLIERI
21 aprile 2015 LA REPUBBLICA



Il critico, curatore della mostra "Tutttovero" racconta l'idea alla base dell'iniziativa che coinvolger Castello di Rivoli Gam e fondazioni Sandretto e Merz

QUASI torinese "d'adozione" - dopo vent'anni alla direzione della Fondazione Sandretto - Bonami guarda per sempre al mondo: ora direttore artistico del Jnby Art Center progettato da Renzo Piano a Huangzhou, in Cina, che aprir nel 2017, e sta lavorando a "Great Wondeful", mostra d'asta di arte italiana per Philips a New York.

Bonami, come nata l'idea di questa mostra " monstre"?

Cercavano un curatore internazionale che potesse seguire una rassegna d'arte per l'Expo e mi hanno chiesto un parere. Io ho risposto: un curatore l'avete qua, sono io. Perch cercare fuori, quando l'evento milanese anche un veicolo per fare vedere quello che abbiamo? All'inizio si pensava alle Ogr, poi il progetto cambiato: forse meglio cos, visto il budget limitato.

"Tutttovero" con quattro T: le hanno chiesto se un refuso, hanno provato a correggerlo?

In realt un gioco anche grafico, un modo per richiamare le quattro istituzioni che ospitano la mostra.

Il sottotitolo "la nostra citt, la nostra arte". Prevale il senso di appartenenza?

S, si vuole sottolineare l'orgoglio per lo stato dell'arte torinese. La Gam la conoscevo, ma ho scoperto una ricchezza che forse nemmeno immaginavo. Se poi si aggiunge quello che c' a Rivoli, alla Sandretto e alla Merz, ci si rende conto che in termini di patrimonio si potrebbe dare vita a uno dei pi importanti musei d'arte moderna e contemporanea in Europa, quasi un Metropolitan: meglio se in un'unica sede, magari le Ogr.

Che cosa emerge dalle mostre che vedremo da sabato?

Che c' una ricchezza che sarebbe bene unificare e mostrare nella sua complessit. Mi viene il mente l'igloo di Mario Merz in cui riportata la massima del generale vietnamita Giap: " Se il nemico si concentra perde terreno, se si disperde perde forza". Ecco, non bisogna disperdersi per non perdere forza.

Che rapporto c' tra "Tutttovero" e l'Expo?

C' l'idea di rendere visibile nella sua ricchezza un territorio: l'Expo un pretesto, anche buono, anche se l'evento in s mi pare un po' astratto. Non abbiamo parlato tanto di cibo, ne hanno gi abusato mi pare a Milano.

A proposito di Expo, un tempo Torino era invidiata da Milano per il sistema del contemporaneo. ancora cos?

Non mi piace dire che vent'anni fa qui era meglio, forse ero anch'io pi giovane: per vero che il territorio si allargato e ha perso forza. Il lento, grave disfacimento di Rivoli ha tolto attenzione a Torino, anche se cresciuta Artissima e ci sono nuovi progetti, come One Torino, e nuovi artisti.

"Tutttovero" un po' la prova generale per l'unificazione di Gam e Rivoli con un unico direttore?

Non saprei, per l'idea del direttore unico sotto il quale ci siano curatori che mandano avanti l'istituzione pu essere un'ottima cosa, purch ci siano gli strumenti per lavorare: e non parlo solo di soldi, ma di efficienza burocratico amministrativa. I soldi, pochi o tanti, devono potere essere gestiti in modo autonomo e veloce.

Lei si candidato?

Non mi stato chiesto e non mi sono candidato, anche perch ritengo che di fronte a una situazione da riorganizzare si debba spegnere il motore e ripartire a freddo con facce nuove, con persone che abbiano l'adrenalina e l'entusiasmo per fare partire un progetto. Io ho appena concluso vent'anni fantastici alla Fondazione Sandretto: non avrei funzionato. Ci vuole qualcuno che abbia l'"ingenuit" per rendere reale l'illusione che si pu ancora avere futuro e successo.

Lei ci crede?

Sono convinto che Torino sia bellissima e abbia gli elementi giusti: purch la politica culturale ritorni a essere un po' snella, non fatta di faide e gruppetti. meglio concentrare la forza e perdere terreno, piuttosto che espandersi troppo, divenendo sottili e perdendo sapore e gusto




news

25-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news