LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Il cemento al Foro c dalla fine degli anni 90
Paolo Fallai
Corriere della Sera - Roma 7/4/2015

Il cemento armato al Foro romano? In realt c dalla fine degli anni Novanta, quando fu realizzato lo scavo. Noi siamo intervenuti per toglierlo e ripristinare le basi che dovranno accogliere plinti di acciaio inossidabile, progettati appositamente, per sostenere le colonne. Il Sovrintendente capitolino Claudio Parisi Presicce conferma e spiega i lavori in corso al Tempio della Pace.

Il cemento armato al Foro romano? In realt c dalla fine degli anni Novanta, quando fu realizzato lo scavo. Noi siamo intervenuti per toglierlo e ripristinare le basi che dovranno accogliere plinti di acciaio inossidabile, progettati appositamente, per sostenere le colonne. Il Sovrintendente capitolino Claudio Parisi Presicce conferma e spiega i lavori in corso al Tempio della Pace. E aggiunge particolari sul cantiere coperto dai teli per proteggerlo dalla pioggia, sottolineando che dietro al progetto c un lungo studio di ingegneri, architetti, restauratori.
Per spiegare le calate di cemento armato in corso, Presicce ricorda che i plinti originali erano di travertino e sono stati asportati in epoca antica, quando tutto il Foro era sottoposto alle spoliazioni per altre costruzioni. Poi la scoperta del cemento colato a fine anni Novanta e la necessit di eliminarlo e creare le fondazioni per questi nuovi apparati di acciaio inossidabile che servono a evitare rischi sismici, come impone la legge. La notizia di questo cemento calato al momento degli scavi a fine anni Novanta una novit assoluta. Lintervento sarebbe avvenuto nel momento in cui stato smantellata unarea di giardinetti e aiuole che copriva questo tratto di porticato del Tempio della Pace e il podio con i cinque gradini. I vuoti lasciati dai plinti di travertino sarebbero stati riempiti, rendendo la superficie superiore omogenea con solette di cemento. Sicuramente in cemento armato sono le fondazioni destinate ad accogliere le colonne con le nuove basi in acciaio. Roma - aggiunge il Sovrintendente - una zona sismica e nellultimo decennio le leggi sono state inasprite. Una volta collocati gli apparati saranno invisibili e sar possibile collocare in sicurezza le sette colonne in granito rosa. Un progetto approvato dal Genio civile. Per illustrare il procedimento la Sovrintendenza sta realizzando un filmato che sar reso pubblico. E la reversibilit? assoluta - sostiene il Sovrintendente - sono apporti che potranno essere smontati in qualunque momento. Presicce ricorda che lobiettivo quello di alzare sette colonne sul podio del tempio entro giugno e se le condizioni atmosferiche non rallenteranno i lavori, siamo ottimisti di poterne mostrare due il 21 aprile, come annunciato.
Presicce annuncia inoltre che i pezzi pressoch completi di cinque delle sette colonne sono stati individuati con laser scanner e saranno ricostruite nella loro altezza. Le altre due saranno collocate fuori posizione. Naturalmente i vuoti saranno riempiti. Stiamo riprendendo un cammino che era fermo da decenni e con i materiali pi idonei.
Le dichiarazioni del Sovrintendente, il filmato promesso e il progetto, che a questo punto dovrebbe essere messo pubblicamente a disposizione degli studiosi, offrono spunti importanti per il dibattito su questo tipo di interventi. A maggior ragione in vista del 21 aprile, quando il Ministro Dario Franceschini e il sindaco Ignazio Marino dovrebbero annunciare un protocollo dintesa su tutti gli interventi nellarea del Foro romano.



news

24-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news