LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LA VILLA ROMANA NASCOSTA SULLA A1 IMPOSSIBILE DA VEDERE
di Alessio Schiesari
"Il Fatto Quotidiano", 1 mar. 2015


QUELLA DEI VOLUSII, POCO FUORI ROMA: IN UN ANNO SOLO 432 VISITATORI


Una passerella pedonale che aspetta di essere completata da 15 anni, una splendida villa romana gestita dal Punto Blu dellautostrada e perfino la chiusura dovuta ai furti di rame. Benvenuti a Villa dei Volusii, a Capena, 40 chilometri a nord di Roma. Lunico modo per accedere a questenorme residenza agreste, costruita dalla famiglia senatoriale dei Volusii Saturnini in et repubblicana, parcheggiare allautogrill di Feronia Ovest e chiedere informazioni al Punto Blu. Nonostante lingresso gratuito, lultimo censimento parla di appena 432 visitatori in un anno. Sar perch non c un solo cartello. O perch i cancelli sono aperti solo dal luned al venerd. Anzi, sarebbero aperti, dato che da mesi laccesso sbarrato per i furti di rame avvenuti allinterno, come spiega limpiegato del Punto Blu di Autostrade.
Un ponticello pedonale che aspetta da 15 anni
Scoperta nel 1961 durante lo sbancamento dellAutosole, Villa Volusii sorge su un terreno di Autostrade per lItalia, ma i suoi resti sono di propriet statale. Si tratta comunque di una delle residenze pi imponenti e meglio conservate dei dintorni di Roma. Fino a una decina di anni fa, gestione e biglietteria erano in mano alla Soprintendenza, che assicurava il collegamento con Lucus Feroniae, unarea archeologica distante duecento metri. I custodi accompagnavano i visitatori tra i prati fino alla Villa, anche nei week-end. Ma, da quando la gestione esclusiva di Autostrade, il collegamento via terra stato interrotto. Per riunire i due siti stato progettato un ponticello pedonale: doveva essere pronto per il Giubileo del 2000. Eppure ancora avvolto nella rete rossa, in attesa di inaugurazione. Sono passati 15 anni, per costruire lintera A1 che passa a fianco ne sono bastati otto. Nel sito archeologico, sulla strada Tiberina che collega Roma al bosco sacro di Feronia (questa la traduzione di Lucus Feroniae), lunico elemento dordine sono le file di prostitute: africane da una parte, est europee dallaltra. Mi spiace, ma abbiamo finito la carta, la risposta dei custodi a chi cerca un depliant illustrativo. Rovi e sterpaglie fanno da cornice ai resti del foro, della basilica, del piccolo anfiteatro, e del Santuario dedicato a Feronia, la dea etrusca dei raccolti. I percorsi per disabili sono intervallati da ciottolato e sterrato. Manca persino la rampa di accesso: la carrozzina che volesse avventurarsi in questo cross country, dovrebbe iniziare superando un dosso di terra. Non si riesce nemmeno a immaginare la prospera comunit che, nel 211 a.c. Annibale decise di attaccare per saccheggiare il suo ricchissimo tempio.
Manca tutto, tranne i custodi: sono dieci
Oggi a Lucus Feroniae tutto vuoto, soprattutto il registro dei visitatori: appena 5 negli ultimi sei giorni, nonostante lingresso gratuito. Poco pi di mille nel 2013, quando nel 2001 si sfioravano i 4 mila (e si pagava). Eppure qualcosa di straordinario da vedere ci sarebbe. In quello che vorrebbe chiamarsi museo un atrio e una stanza, il resto in perenne costruzione esposto uno splendido monumento funerario decorato con fregi raffiguranti gladiatori in lotta. Si tratta di un pezzo unico, che non sfigurerebbe al Pergamon di Berlino. stato recuperato dalla Guardia di finanza nel 2007: i trafficanti darte lavevano tagliato in pezzi e sotterrato, in attesa di rivenderlo a qualche ricco collezionista privato. Anche dopo il dissequestro per rimasto per anni sotto un telo di plastica, fino a che le denunce dei giornalisti Rizzo e Stella hanno convinto la Soprintendenza a trovare un angolo per restituirlo al pubblico. A Feroniae manca tutto, a parte i custodi: sono in dieci, perch fanno anche il turno di notte. Osservandoli vagare tra lufficio e lingresso sorge un dubbio: che questi scavi servano soltanto a custodire il loro lavoro.



news

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

22-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 agosto 2019

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news