LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Toscana, tutela del paesaggio con truffa
di Elisabetta Reguitti
"Il Fatto Quotidiano", 27 feb. 2015




Come farsi male da soli. Ci sta provando la giunta toscana del governatore Enrico Rossi rimaneggiando il nuovo Piano Paesaggistico regionale partorito proprio in casa Pd dopo ben quattro anni di co-gestazione con il ministero dei Beni culturali. Lorizzonte peggiore, per la regione del premier Renzi, potrebbe portare piscine in spiaggia, estrazioni libere e ampliamenti a piacere di aziende che lavorano negli alvei fluviali: un bel biglietto da visita anche in vista dellExpo. Tutto ci ha innescato la sollevazione unitaria delle maggiori associazioni ambientaliste tra cui Fai, Italia Nostra, Wwf, Legambiente e Lipu.
E pensare che il Piano era nato a gennaio 2014 sotto i migliori auspici: progetto pilota, lavoro di ampio respiro e di lungimiranza politica del territorio in quanto - sulla carta - teneva conto della complessit della geomorfologia e dei vari ecosistemi. Ma colpo di scena: una settimana fa viene presentato un maxi emendamento peggiorativo che tre giorni dopo tuttavia viene ritirato. Masochismo democratico visto che tutte le correzioni presentate dai Dem - in maggioranza - a pochi giorni dal voto del Consiglio ammorbidirebbero sensibilmente le strette indicazioni del piano stesso. E ora? Lavori in corso prima dellapprovazione prevista per il 10 marzo.
Marco Parini presidente nazionale di Italia Nostra parla di una contraddizione inaccettabile. A me piace definirlo Piano generale del territorio non paesaggistico - precisa -. E chiediamo che venga approvato cos come stato licenziato. Diversamente proporremo allo stesso ministero di opporsi. Da sottolineare inoltre, che la deregulation ai Comuni potrebbe avere ricadute negative sui litorali, le colline e i fiumi dellintera Toscana.
Non si tratta quindi esclusivamente di dire no, spiegano i rappresentanti delle associazioni che indicano alcuni gravi cedimenti di scelte nelle politiche di governo del territorio. Il Piano, che doveva essere un autentico strumento di salvaguardia, potrebbe addirittura rivelarsi un autentico lasciapassare al peggio.
Il governatore Enrico Rossi sembra intenzionato a trovare la via di mezzo. Aspettiamo i risultati, ammonisce Fausto Ferruzza di Legambiente Toscana che tenta di abbozzare quelli che potrebbero essere i punti di mediazione di Rossi.
Fra questi in particolare la definizione di nuova cava e le relative procedure di autorizzazione. Di certo sembrano scongiurate le pessime conseguenze del maxi - emendamento ritirato anche e sicuramente per la mobilitazione congiunta delle realt associative, afferma Nicola Caracciolo di Italia Nostra, strenuo sostenitore della teoria che sia ormai scaduto il tempo della disgregazione anche e soprattutto nelle associazioni ambientaliste.
e.reguitti@ilfattoquotidiano.it  



news

16-07-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 luglio 2019

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

Archivio news