LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Toscana, tutela del paesaggio con truffa
di Elisabetta Reguitti
"Il Fatto Quotidiano", 27 feb. 2015




Come farsi male da soli. Ci sta provando la giunta toscana del governatore Enrico Rossi rimaneggiando il nuovo Piano Paesaggistico regionale partorito proprio in casa Pd dopo ben quattro anni di co-gestazione con il ministero dei Beni culturali. Lorizzonte peggiore, per la regione del premier Renzi, potrebbe portare piscine in spiaggia, estrazioni libere e ampliamenti a piacere di aziende che lavorano negli alvei fluviali: un bel biglietto da visita anche in vista dellExpo. Tutto ci ha innescato la sollevazione unitaria delle maggiori associazioni ambientaliste tra cui Fai, Italia Nostra, Wwf, Legambiente e Lipu.
E pensare che il Piano era nato a gennaio 2014 sotto i migliori auspici: progetto pilota, lavoro di ampio respiro e di lungimiranza politica del territorio in quanto - sulla carta - teneva conto della complessit della geomorfologia e dei vari ecosistemi. Ma colpo di scena: una settimana fa viene presentato un maxi emendamento peggiorativo che tre giorni dopo tuttavia viene ritirato. Masochismo democratico visto che tutte le correzioni presentate dai Dem - in maggioranza - a pochi giorni dal voto del Consiglio ammorbidirebbero sensibilmente le strette indicazioni del piano stesso. E ora? Lavori in corso prima dellapprovazione prevista per il 10 marzo.
Marco Parini presidente nazionale di Italia Nostra parla di una contraddizione inaccettabile. A me piace definirlo Piano generale del territorio non paesaggistico - precisa -. E chiediamo che venga approvato cos come stato licenziato. Diversamente proporremo allo stesso ministero di opporsi. Da sottolineare inoltre, che la deregulation ai Comuni potrebbe avere ricadute negative sui litorali, le colline e i fiumi dellintera Toscana.
Non si tratta quindi esclusivamente di dire no, spiegano i rappresentanti delle associazioni che indicano alcuni gravi cedimenti di scelte nelle politiche di governo del territorio. Il Piano, che doveva essere un autentico strumento di salvaguardia, potrebbe addirittura rivelarsi un autentico lasciapassare al peggio.
Il governatore Enrico Rossi sembra intenzionato a trovare la via di mezzo. Aspettiamo i risultati, ammonisce Fausto Ferruzza di Legambiente Toscana che tenta di abbozzare quelli che potrebbero essere i punti di mediazione di Rossi.
Fra questi in particolare la definizione di nuova cava e le relative procedure di autorizzazione. Di certo sembrano scongiurate le pessime conseguenze del maxi - emendamento ritirato anche e sicuramente per la mobilitazione congiunta delle realt associative, afferma Nicola Caracciolo di Italia Nostra, strenuo sostenitore della teoria che sia ormai scaduto il tempo della disgregazione anche e soprattutto nelle associazioni ambientaliste.
e.reguitti@ilfattoquotidiano.it  



news

25-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news