LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - «Noi, perseguitati dalla Soprintendenza»
Vincenzo Rubano
LA CITTà DI SALERNO 17 gennaio 2015


SANTA MARINA «Non ce la facciamo più a subire ritorsioni dalla Soprintendenza». Il sindaco di Santa Marina Dionigi Fortunato e il fratello Giovanni, consigliere regionale, hanno scelto la linea dura per contrastare la Soprintendenza, a loro dire «ente inutile» responsabile di «aver bloccato l'economia del Cilento». Lunga e dettagliata la querela che il primo cittadino ha inviato, per mano dell'avvocato Cinzia Morello, al procuratore della Repubblica di Lagonegro. Otto pagine di esposto, senza esclusione di colpi, contro il Soprintendente Gennaro Miccio e il funzionario di zona, Carmelo Mola. Fatti e circostanze descritte sulle quali dovrà fare chiarezza ora l'autorità giudiziaria. Perchè su tredici interventi programmati dal Comune di Santa Marina solo due hanno avuto riscontro favorevole? E come mai solo 22 progetti di edilizia privata su 71 presentati sono stati accolti? Interrogativi che aprono a circostanze denunciate dal sindaco Fortunato ben più gravi come il fermo dei lavori di una strada pubblica ritenuta dalla Soprintendenza in area a vincolo paesaggistico contrariamente a quanto accertato dal Comune e dall'Istituto geografico militare. Lavori successivamente ripresi solo grazie ad un lungo contenzioso conclusosi con una sentenza favorevole del Consiglio di Stato. Fortunato denuncia inoltre il sequestro, a suo dire illegittimo, di un immobile in località Fratte di proprietà di una dipendente del suo staff. «L'ingegnere Mola – si legge nella denuncia – in qualità di consulente tecnico della Procura partecipò insieme ai carabinieri, nel 2012, al sopralluogo nella proprietà della dipendente comunale e dopo aver costato che per l'immobile erano state acquisiti tutti i prescritti titoli abilitativi, ne dichiarava l'illegittimità per assenza dell'autorizzazione paesaggistica». «Successivamente a tale sopralluogo – continua Fortunato - l'immobile fu sottoposto a sequestro nonostante l'area non rientrasse nel perimetro della zona vincolata così come attestato dall'ufficio tecnico del Comune e dalla relazione dell'istituto geografico militare». Ma la stranezza che tiene a precisare il sindaco è «che in località Fratte vi erano diverse abitazioni oltre a quella della dipendente comunale e nessuna di esse fu interessata da sopralluogo dell'ing. Mola e né tantomeno da provvedimento di sequestro preventivo». «Bisognava colpire lei per colpire l'amministrazione – attacca Fortunato - una povera cittadina vessata da un provvedimento ingiusto ed illecito, pur avendo realizzato l'immobile nel pieno rispetto delle norme». Contestazioni alla Soprintendenza nell'esposto anche «per aver ostacolato lavori pubblici e privati in località Crocefisso e per aver impedito la scorsa estate l'installazione di alcuni chioschi e stabilimenti balneari sull'arenile di Policastro Bussentino». Accuse pesanti sulle quali ora dovrà fare piena luce la magistratura penale sollecitata ad intervenire dal legale di fiducia dei due politici.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news