LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Alto Adige. Il paesaggio boschivo e rurale un patrimonio da difendere
Toni Visentini
Corriere dell'Alto Adige 3/1/2015

Sono una persona innamorata dellAlto Adige e delle sue montagne. Lo frequento da quando ero bambina: ne ho potuto apprezzare le bellezze paesaggistiche e anche le differenze culturali che, almeno a mio parere, sono una ricchezza, rendendo questa regione unica nel suo genere. Eppure oggi vi scrivo per una curiosit e un allarme.
Frequento da sempre la Val dUltimo e lho vista cambiare ma, a differenza di altre valli, sempre con unattenzione forte al paesaggio boschivo e rurale. Negli ultimi anni vedo tuttavia sempre pi spazi vuoti tra i boschi e un taglio di piante che fatico a non definire selvaggio. Ecco allora la curiosit: ma c una legge che in Alto Adige tutela e verifica il patrimonio boschivo? E lallarme: com possibile continuare a tagliare in modo indiscriminato con un doppio pericolo, ossia per lanima della valle e per lincolumit fisica di chi non pi protetto dal bosco e rischia di essere travolto dalle valanghe? Ogni volta che passeggio con mio figlio, appassionato di natura, gli scorgo negli occhi il dolore per la perdita di tanti alberi, un po come succede a Idefix, il cane di Obelix nel fumetto Asterix, il quale piange ogni volta nel vedere abbattuta una pianta.
Lettera firmata, MANTOVA

Gentile signora,
la risposta alla sua principale domanda un bel s: la legge esiste e la tutela del patrimonio boschivo da noi solitamente considerata una cosa seria. Non vado per in Val dUltimo da un po di tempo, pertanto mi affido alla sua descrizione.
Distinto mi verrebbe da dire di stare tranquilla, che non vi sono tagli e abbattimenti selvaggi, men che meno pericolosi al punto da mettere a rischio la sicurezza delle persone e delle cose: conosco lattenzione con cui lamministrazione provinciale ma prima ancora gli abitanti delle nostre valli gestisce il patrimonio boschivo. Ma, appunto, da tempo non frequento la zona, dunque giro volentieri la sua lettera e le preoccupazioni di una persona come lei che ama la nostra terra ai vari responsabili.
Non so perch, gentile signora, pur avendo firmato per esteso la mail, ci abbia chiesto di non rendere pubblica la sua identit. Ovviamente rispettiamo senza alcun problema il suo volere: per un peccato non possa ricevere il ringraziamento dei molti altoatesini che vedono in turisti attenti come lei un aiuto prezioso per difendere il patrimonio naturale.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news