LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il Museo Artistico Industriale che non esiste
ADELE CAMBRIA
L'Unit, ed. Roma

Ha il sapore amarognolo di una
parabola purtroppo ancora attualissima,
l'aneddoto (autobiografico)
che racconta Claudio
Strinati, aprendo ieri mattina, nella sala
dello Stenditoio del San Michele, il suo lamento,
se cos si pu dire, per un "Museo
Scomparso": quel Museo Artistico Industriale
di Roma, fondato nel 1874 dalla passione
del Principe Baldassarre Odescalchi
e dell'orafo romano Augusto Castellani, per
fornire alle arti applicate ed anche all'industria
nascente, con l'Unit d'Italia, i modelli
artistici a cui ispirarsi per confezionare a
mano o produrre industrialmente gli oggetti
della vita quotidiana.UnMuseo non esiste
- esordisce Strinati - se non ha una sede che
lo rappresenti e l'esprima. E qui il Soprintendente
al Polo Museale Romano colloca il
suo aneddoto: Parecchi anni fa rividi un
amico di giovent che avevo perso di vista.
Mi chiese che cosa facevo, io risposi 'Mi occupo
di Belle Arti', e lui: 'E dov' il tuo ufficio?'
'A Palazzo Barberini' Non sapevo -
replic sorpreso il mio amico - che tu avessi
fatto una carriera militare!. (L'allusione a
Palazzo Barberini, minacciato nella sua
identit di Museo dalle pretese del Circolo
Ufficiali, mi sembra chiara). Il Museo Artistico
Industriale di Roma, nei settant'anni
della sua tribolata esistenza, non ebbe mai
una sede propria. Eppure doveva trasferire
in Italia una formula all'epoca modernissima,
quella del Museo-Scuola, del Museo-
Laboratorio, che le nazioni europee
pi avanzate sperimentavano gi. Tant' vero
che Baldassarre Odescalchi, nella sua
veste di consigliere comunale diRoma, e su
incarico del Ministro Majorana-Calatabiano,
fece un viaggio di documentazione a
Londra, a vedere il South Kensington Museum:
che avrebbe preso poi il nome del tuttora
prestigioso Victoria and Albert Museum.
Ma perch del "Museo Scomparso"
se ne parlava ieri al San Michele? Perch,
finalmente, stato pubblicato un libro che
ne racconta la storia. Si intitola: Del
M.A.I. Storia del Museo Artistico Industriale
di Roma. Gabriele Borghini, che ha curato
il volume, edito dall'Istituto Centrale
per il Catalogo e la Documentazione, ammette
il calembour del titolo: S' voluto
giocare - dice - con quell'antico proverbio
popolare che dice pi o meno che una certa
cosa avverr "il giorno del poi e il mese del
mai". Ma davvero una "Storia Italiana",
questo composito grande racconto alla
cui stesura hanno contribuito 15 autori
ed autrici, e che corredato dalle fotografie
del Museo nomade e del suo patrimonio, oggi
frazionato in quattordici luoghi museali o
archivistici o di istruzione della Capitale.
(Con l'eccezione di una parte delle ceramiche,
custodite a Faenza). Nel 1885, il Museo,
che nel suo periodo migliore avrebbe
contato ben sette Scuole di Arte Applicata,
fu ufficialmente istituito, con Regio Decreto:
Allo scopo di promuovere l'incremento
delle arti industriali, migliorarne e nobilitarne
il gusto e diffondere la cultura artistica
nella classe operaia.
Ma fin dall'inizio il suo promotore, Baldassarre
Odescalchi, esponente di punta della
sinistra moderata, viene accusato, insieme
all'orafo Castellani, di essere un nemico
dei lavoratori



news

18-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 NOVEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news