LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Stop a silenzio-assenso sui beni culturali. Beni culturali protetti da grandi opere. Rivisti i poteri dei commissari straordinari delle autostrade
Giampiero Di Santo
ItaliaOggi





Le commissioni bilancio e affari costituzionali camera rivedono il dl competitivit. Oggi la fiducia

Fiducia in Senato, fiducia oggi alla Camera, di nuovo fiducia a palazzo Madama. Il decreto per il rilancio della competitivit pronto per il voto finale dell'assemblea di Montecitorio dopo le modifiche introdotte ieri dal governo, che ha cancellato il silenzio-assenso per la salvaguardia dei beni ambientali e culturali collegata alla realizzazione delle grandi opere, ridimensionato i poteri dei commissari straordinari per le autostrade ed eliminata la norma che avrebbe consentito al ministero dell'ambiente di stipulare con una societ per azioni gi esistente e controllata dallo stato una convenzione per le attivit di difesa del suolo. stata anche abolita la parte dell'articolo 11 sexies, che stabiliva i nuovi parametri di remunerazione per i produttori di energia da fonti rinnovabili.
Tutte modifiche approvate dalle commissioni bilancio e affari costituzionali della camera, che hanno quindi dato il via al testo che oggi, con fiducia, sar approvato dall'assemblea. Ma i cambiamenti, del resto inaugurati con la cancellazione dal testo della norma che avrebbe ridotto a sei anni la pena per il reato di bancarotta, costringeranno il decreto a un nuovo passaggio in senato. E ci, come ha spiegato il ministro per i rapporti con il parlamento, Carlo Giovanardi, render inevitabile il ricorso al terzo voto di fiducia. Il governo ha chiesto la fiducia per domani (oggi, ndr), perch il prossimo 15 maggio il decreto legge decadr. Il provvedimento, quindi, dovr essere convertito in legge in settimana e la fiducia inevitabile anche in Senato. stata poi la conferenza dei capigruppo della camera a stabilire il calendario dei lavori della seduta odierna, con le dichiarazioni di voto che avranno principio alle 12,30 e il voto vero e proprio che si terr alle 14,30. Domani, il provvedimento torner al Senato, per il via libera definitivo.
Le modifiche dell'ultima ora presentate dal governo attraverso il sottosegretario del ministero dell'economia, Giuseppe Vegas, insomma, hanno eliminato alcune delle norme che pi avevano sollevato le proteste dell'opposizione di centro-sinistra e degli esperti di tutela dell'ambiente e del patrimonio culturale. In particolare, i commissari straordinari per le opere autostradali, nell'affidare in appalto lavori, servizi e forniture, saranno tenuti a rispettare le normativa comunitaria di tutela del patrimonio artistico, e paesaggistico, mentre nella versione approvata dal senato sarebbero stati dotati di poteri eccezionali nel caso di rallentamenti o ritardi tali da non consentire il rispetto dei tempi previsti. Resta invece nel decreto, ma sar oggetto di modifiche con il disegno di legge che contiene alcune delle norme previste dal piano di azione per lo sviluppo economico, sociale e territoriale, la misura che sottopone al regime del silenzio assenso anche le autorizzazioni relative alla gestione dei beni culturali. Il ministro competente, Rocco Buttiglione, ha spiegato che il progetto del governo non prevedeva il silenzio assenso per la gestione dei beni culturali, poi rientrato nel provvedimento attraverso un emendamento parlamentare. Contiamo di ripristinare l'impostazione originaria nel disegno di legge che accompagna il decreto sulla competitivit.
Nello stesso ddl potrebbero essere inserite le norme per l'archeologia preventiva, ha spiegato Buttiglione. Diamo grande importanza a questa attivit, che consentir con costi bassi di realizzare una conoscenza preventiva utilizzando gli strumenti e la documentazione esistente per sapere prima cosa si pu trovare quando si va a scavare. Ma le rassicurazioni del ministro dell'ambiente non hanno certo ridotto l'allarme, come ha sottolineate la presidente del Fai (Fondo pei l'ambiente italiano) Giulia Maria Mazzoni Crespi, che ha criticate duramente la misura che limita a 60 giorni il tempo di cui disporranno le soprintendenze per decidere se autorizzare o meno le attivit economiche riguardanti il patrimonio artistico, monumentale, archeologico e paesaggistico. Mentre il capogruppo dei Ds in commissione ambiente della camera, Fabrizio Vigni, ha sottolineato che su due questioni di particolare gravit per l'ambiente il governo stato costretto a fare retromarcia.



news

16-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 giugno 2019

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

Archivio news