LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Tornano i vincoli per le autostrade



IL GOVERNO pone la seconda fiducia sul decreto per la competitività ma prima chiede alle commissioni della Camera di correggere il testo in due punti piuttosto importanti, cancellando le novità introdotte al Senato.
La richiesta di fiducia, che sarà votata oggi alle 14.30 (si inizia alle 12.30 con le dichiarazioni di voto), è arrivata in Aula per voce del ministro per i Rapporti con il Parlamento Carlo Giovanardi nel primo pomeriggio di ieri, dopo che la Camera aveva bocciato la pregiudiziale di costituzionalità chiesta dalle opposizioni. Ma prima che il ministro chiedesse la fiducia, il viceministro dell'Economia Giuseppe Vegas ha proposto il rinvio del testo in commissione per il voto su due emendamenti del governo.
Si tratta di un intervento sulle norme sul silenzio-assenso, nella parte relativa ai poteri dei commissari per le opere urgenti infrastrutturali per le autostrade. Il Senato aveva attribuito poteri straordinari ai commissari, di deroga ai vincoli comunitari sulla tutela ambientale, in caso di ritardi nelle opere. Come se si trattasse di interventi di emergenza a tutela della incolumità pubblica. Un allargamento di poteri che è sembrato eccessivo e rischioso al governo. È stato lo stesso ministro per le Infrastrutture Pietro Lunardi a precisare di aver chiesto la modifica del decreto. «Nell'esercizio dei poteri e dei compiti attribuiti — ha spiegato —, i Commissari straordinari provvedono alla realizzazione dell'opera anche in deroga alla normativa vigente, ma non in deroga alla normativa in materia ambientale, di tutela del patrimonio storico artistico, monumentale e paesaggistico».
Anche il ministro dei Beni Culturali Rocco Buttiglione ha espresso «Grande soddisfazione» per la decisione del Parlamento. «Sono contento — ha detto — di essere stato smentito, visto che ero poco fiducioso che tale principio venisse immediatamente riconosciuto attraverso un emendamento del decreto competitività: con grande soddisfazione vedo invece che il Parlamento ha mostrato grande sensibilità».
«I beni culturali non sono semplicemente delle merci — ha aggiunto Buttiglione — e, dunque, mentre il silenzio-assenso è una difesa giusta del cittadino contro una pubblica amministrazione neghittosa, nel caso del patrimonio culturale questo diritto deve cedere davanti alla tutela di beni che sono costitutivi della nostra identità».
Ma è soprattutto l'opposizione a cantare vittoria, anche per un altro motivo. Il secondo emendamento proposto dal governo, infatti, cancella un articolo che mutava i criteri per la definizione del prezzo dell'energia elettrica da fonti rinnovabili modifica che, seconde il centrosinistra, avrebbe imposto un prezzo unico con un conseguente «aumento dei costi dello 0,5% per famiglie e imprese». Nell'articolo, poi, c'era anche un'altra norma che prevedeva la possibilità per il ministero dell'Ambiente di affidare ad una spa le attività di difesa del suolo. Norma che è saltata contestualmente alla cancellazione dell'articolo.
Oggi, dunque, il decreto sarà sottoposto al secondo voto di fiducia del Parlamento. E per i giorni successivi, probabilmente giovedì, si profila la terza fiducia al Senato. Il ministro Giovanardi l'ha già definita «inevitabile».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news