LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bernardo Secchi, la citt come territorio di integrazioni
Pierluigi Panza
Corriere della Sera 16/9/2014

Io sostengo che lurbanistica abbia forti e precise responsabilit nellaggravarsi delle disuguaglianze e che il progetto della citt debba essere uno dei punti di partenza di ogni politica tesa alla loro eliminazione o contrasto. Questo ultimo messaggio, contenuto in La citta dei ricchi e la citt dei poveri , un po leredit dellurbanista Bernardo Secchi, scomparso ieri. Le disuguaglianze sociali diceva sono uno dei pi rilevanti aspetti della nuova questione urbana e questa una causa non secondaria della crisi che oggi attraversano le principali economie del pianeta.
Professore emerito di Urbanistica allo Iuav di Venezia, Secchi si era laureato a Milano dove era stato preside della Facolt di Architettura del Politecnico dal 1976 al 1982. Aveva insegnato anche nellcole dArchitecture di Ginevra, nellUniversit di Lovanio, Rennes, di Zurigo e nellInstitut dUrbanisme di Parigi.
Architetto colto e studioso anche di filosofia, negli anni Ottanta form con Vittorio Gregotti e Manfredo Tafuri una triade che segn linsegnamento a Venezia. Partecip alla redazione del nuovo piano regolatore generale di Madrid e a quelli di alcune citt italiane, da quello della Bicocca a Milano a quello di Civitanova Marche. Progett la piazza del teatro e il parco di Spoor Noord ad Anversa, gli spazi pubblici nel centro di Mechelen e il centro educativo di Hoge Rielen. Nel 2008 divenne capogruppo, insieme a Paola Vigan, di una delle dieci quipe selezionate dal Ministero della cultura francese (gli era stata conferita anche la Lgion dhonneur ) per studiare il futuro di Parigi, incarico al quale seguirono quelli per Bruxelles 2040 e per la Nuova Mosca. Fondatore di Archivio di Studi Urbani e Regionali, Secchi collabor con Casabella e diresse Urbanistica.
Citt diffusa e architettura come somma di differenze erano sue parole chiave. La tesi di fondo di Secchi era che ogni volta che la struttura delleconomia e della societ cambiava anche la questione urbana andava riformulata. E oggi lidea di citt andava riformulata a partire dalle forme di ingiustizia spaziale causate dalle disuguaglianze sociali, dai temi connessi al cambiamento climatico e dai problemi legati alla mobilit. Sostenitore, a tratti ideologico, del multiculturalismo, insegnava che nelle culture occidentali la citt era sempre stata spazio dellintegrazione sociale, luogo dove i diversi entravano in contatto e si conoscevano. Anche a causa dellestremizzarsi di queste posizioni, alcune sue dichiarazioni suscitarono polemiche, come quando a Prato sostenne la validit della trasformazione socio-urbanistica avviata dalle comunit cinesi. O come quando sostenne la bont di collocare nel territorio altissime pale eoliche perch non solo non rovinano un paesaggio, ma sono stilisticamente perfette. Fondatore del primo dottorato di urbanistica a Venezia, stato maestro di molti attuali docenti e di diversi assessori. A Milano lultimo intervento pubblico stato nellaprile scorso, alla Triennale, con Arnaldo Bagnasco e Salvatore Veca per suoi 80 anni.
Fra le sue pubblicazioni (anche tradotte) ricordiamo Squilibri regionali e sviluppo economico (Marsilio, 1974), Il racconto urbanistico (Einaudi, 1984), Un progetto per lurbanistica (Einaudi, 1988) e Prima lezione di urbanistica (Laterza, 2000).



news

25-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news