LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bernardo Secchi, la citt come territorio di integrazioni
Pierluigi Panza
Corriere della Sera 16/9/2014

Io sostengo che lurbanistica abbia forti e precise responsabilit nellaggravarsi delle disuguaglianze e che il progetto della citt debba essere uno dei punti di partenza di ogni politica tesa alla loro eliminazione o contrasto. Questo ultimo messaggio, contenuto in La citta dei ricchi e la citt dei poveri , un po leredit dellurbanista Bernardo Secchi, scomparso ieri. Le disuguaglianze sociali diceva sono uno dei pi rilevanti aspetti della nuova questione urbana e questa una causa non secondaria della crisi che oggi attraversano le principali economie del pianeta.
Professore emerito di Urbanistica allo Iuav di Venezia, Secchi si era laureato a Milano dove era stato preside della Facolt di Architettura del Politecnico dal 1976 al 1982. Aveva insegnato anche nellcole dArchitecture di Ginevra, nellUniversit di Lovanio, Rennes, di Zurigo e nellInstitut dUrbanisme di Parigi.
Architetto colto e studioso anche di filosofia, negli anni Ottanta form con Vittorio Gregotti e Manfredo Tafuri una triade che segn linsegnamento a Venezia. Partecip alla redazione del nuovo piano regolatore generale di Madrid e a quelli di alcune citt italiane, da quello della Bicocca a Milano a quello di Civitanova Marche. Progett la piazza del teatro e il parco di Spoor Noord ad Anversa, gli spazi pubblici nel centro di Mechelen e il centro educativo di Hoge Rielen. Nel 2008 divenne capogruppo, insieme a Paola Vigan, di una delle dieci quipe selezionate dal Ministero della cultura francese (gli era stata conferita anche la Lgion dhonneur ) per studiare il futuro di Parigi, incarico al quale seguirono quelli per Bruxelles 2040 e per la Nuova Mosca. Fondatore di Archivio di Studi Urbani e Regionali, Secchi collabor con Casabella e diresse Urbanistica.
Citt diffusa e architettura come somma di differenze erano sue parole chiave. La tesi di fondo di Secchi era che ogni volta che la struttura delleconomia e della societ cambiava anche la questione urbana andava riformulata. E oggi lidea di citt andava riformulata a partire dalle forme di ingiustizia spaziale causate dalle disuguaglianze sociali, dai temi connessi al cambiamento climatico e dai problemi legati alla mobilit. Sostenitore, a tratti ideologico, del multiculturalismo, insegnava che nelle culture occidentali la citt era sempre stata spazio dellintegrazione sociale, luogo dove i diversi entravano in contatto e si conoscevano. Anche a causa dellestremizzarsi di queste posizioni, alcune sue dichiarazioni suscitarono polemiche, come quando a Prato sostenne la validit della trasformazione socio-urbanistica avviata dalle comunit cinesi. O come quando sostenne la bont di collocare nel territorio altissime pale eoliche perch non solo non rovinano un paesaggio, ma sono stilisticamente perfette. Fondatore del primo dottorato di urbanistica a Venezia, stato maestro di molti attuali docenti e di diversi assessori. A Milano lultimo intervento pubblico stato nellaprile scorso, alla Triennale, con Arnaldo Bagnasco e Salvatore Veca per suoi 80 anni.
Fra le sue pubblicazioni (anche tradotte) ricordiamo Squilibri regionali e sviluppo economico (Marsilio, 1974), Il racconto urbanistico (Einaudi, 1984), Un progetto per lurbanistica (Einaudi, 1988) e Prima lezione di urbanistica (Laterza, 2000).



news

24-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news