LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Competitivit. Donati: ancora picconate a norme su tutela ambientale
Verdi Econews



"Un'autentica picconata alle norme di tutela dell'ambiente e del patrimonio
storico, ma anche nei confronti della normativa su appalti e fornitura.
Infatti, grazie alle misure introdotte dal maxiemendamento, i commissari
straordinari potranno agire in deroga ad ogni normativa per realizzare ad
ogni costo le grandi opere". E' duro il commento della senatrice Anna
Donati, capogruppo Verdi-Unione in commisisone LLPP e Trasporti, che ieri
intervenuta in Aula sul maxiemedamento al decreto competitivit su cui il
Governo ha posto il voto di fiducia. "Il maxiemendamento - ha dichiarato
Donati - sopprime per i commissari straordinari l'obbligo di rispetto delle
norme di salvaguardia, tutela dell'ambiente e del patrimonio, previste dal
cosiddetto decreto sbloccacantieri (comma 4 bis dell'art. 13, Dl. 67/97),
nonch del rispetto della normative vigenti in materia di appalti, lavori e
fornitura". "Queste norme di tutela, grazie al maxiemendamento, saranno
sostituite da una blanda richiesta di parere e, se decorrono 60 giorni
senza ottenere risposta, scatta l'istituto del silenzio-assenso.
Addirittura - ha sottolineato la senatrice verde - con possibilit da parte
del consiglio dei ministri di dichiarare lo stato di emergenza per
realizzare 'comunque' e ad ogni costo un'opera". "Altrettanto grave
infine la misura che modifica la risoluzione delle controversie in materia
di contenzioso sugli appalti, gli arbitrati, con cui si d un 'ennesima
picconata alla legge Merloni. La norma, gi proposta in due precedenti
decreti e respinta in entrambi i casi dal Senato, cancella di fatto la
camera arbitrale istituita presso l'Autorit dei Lavori Pubblici, visto che
ne diventa facoltativo il ricorso, solo in caso di mancato accordo tra la
parte pubblica e quella privata". "Invano abbiamo invocato il rispetto di
una norma che, introducendo un arbitro imparziale, ha contribuito alla
moralizzazione del settore e ridotto la spesa per i contenziosi da parte
delle casse dello Stato". "Con queste norma - ha concluso Donati - il
Governo Berlusconi prosegue la sua corsa fallimentare per realizzare
inutile e devastanti opere strategiche a spese dell'ambiente, delle scarse
risorse pubbliche e dei principi di trasparenza e concorrenza nelle grandi
opere."

Competitivit. Turroni: ritorna il pericolo del silenzio-assenso

"Il silenzio-assenso torna a minacciare i beni culturali, paesaggistici e
ambientali del nostro Paese. Con il solito colpo di mano, la lobby degli
amici di chi manomette il belpaese tornata in campo e ha ripristinato
all'interno del maxiemendamento sulla competitivit il testo originario del
silenzio-assenso, cancellando l'emendamento dei Verdi, approvato dalla
commissione affari costituzionali". Dichiara il senatore dei Verdi Sauro
Turroni, vicepresidente della commissione Ambiente. "E' una disposizione
criminogena che, con la scusa di snellire le procedure, consentir agli
'Attila' dell'ambiente di fare quello che vogliono impunemente. Ci,
purtroppo, riguarda moltissimi altri settori dell'attivit amministrativa
le cui autorizzazioni potranno essere ottenute grazie a compiacenti e non
sanzionabili inosservanze dei tempi. Il silenzio-assenso, in particolare,
torna a minacciare i beni culturali e paesaggistici. Avevo gi espresso la
mia contrariet e spiegato nel dettaglio il motivo della gravit di tale
norma. Un esempio: se io volessi curare un bosco, tutelarlo non avrei il
silenzio assenso. Viceversa, se volessi tagliarlo o trasformarlo, non
tutelarlo, ma manometterlo, ne avrei diritto. Gi in commissione Affari
costituzionali - prosegue l'esponente del 'Sole che ride' - era passata un
mio emendamento. La mia modifica proponeva che il silenzio-assenso non si
applicasse alle istanze relative ai beni culturali, ambientali e
paesaggistici, naturalmente nel maxiemendamento - conclude Turroni - hanno
pensato bene di far sparire la norma che avevo proposto e che era gi stata
approvata in commissione".



news

15-12-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 15 dicembre 2018

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

Archivio news