LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BOLOGNA - Strada Maggiore, Portico dei Servi a rischio: nuovi lavori dopo il Crealis



Bologna, 31 luglio 2014 - Colonne a rischio "di scoppio" e fondamenta del portico in pericolo. In Strada Maggiore a Bologna, e in particolare a ridosso del portico dei Servi si profilano nuovi lavori imprevisti che vanno ad aggiungersi a quelli per il Crealis.

Ma gia' oggi il direttore generale di Tper, Claudio Ferrari, e l'assessore comunale alla mobilita', Andrea Colombo, assicurano che non ci saranno ulteriori chiusure della strada dopo la fine dei cantieri per il Crealis.

Quando i lavori saranno autorizzati, cosa che potrebbe accadere anche tra otto mesi o un anno, "si trattera' solo di occupare 1,5 metri, massimo due di carreggiata, quella a ridosso dei portici - spiega Colombo - quella che sar una pista ciclabile e che verra' chiusa per il tempo necessario per il consolidamento delle fondamenta e delle colonne". I bus e le auto, insomma, "passeranno e semmai si toglieranno temporaneamente i parcheggi sul lato sinistro della strada", aggiungono da Tper.

Questi ulteriori cantieri, precisa poi Fabio Monzali, direttore dei lavori Bobo, "non comportano finanziamenti aggiuntivi, ma solo un'autorizzazione, dato che nel 182 milioni per i cantieri bolognesi c'e' un finanziamento per lavori inaspettati".



La novita' sul Portico dei Servi e' emersa questa mattina durante una commissione consiliare itinerante in Strada Maggiore. I consiglieri comunali, assieme agli assessori al Commercio e alla Mobilita', Matteo Lepore e Andrea Colombo, hanno infatti visitato i cantieri sulla via accompagnati dal direttore dei lavori da i dirigenti di Tper. Nello spiegare nel dettaglio come lavorano gli operai, come si posizionano i basoli e come si fa il fondo stradale, Monzali si e' soffermato sui portici della chiesa. "La situazione strutturale e' buona nella parte superiore e critica nei pilastri di fondazione e sulle colonne che, sottoposte al peso, sono a rischio di scoppio".

Quindi, in collaborazione con i docenti della Facolta' di Ingegneria si e' pensato di consolidare la parte inferiore con delle resine speciali e salvare le colonne "abbracciandole" con anelli in acciaio, sistema gia' usato in passato. "Stiamo predisponendo un progetto che sara' inviato alla Soprintendenza e al ministero per ottenere il permesso - aggiunge Monzal i- ma questo richiede tempo, magari un anno". Per evitare problemi e lungaggini, quindi i basoli alla base delle colonne non saranno poggiati in maniera definitiva, per poi intervenire a fronte dei permessi, precisa il direttore dei lavori. Il tutto "cercando di usare meno spazio possibile della carreggiata". Cioe' la parte dedicata alla pista ciclabile.



Nel frattempo, Ferrari e Colombo assicurano che i lavori stanno proseguendo veloci e pure un po' in anticipo sui tempi previsti. Visto che il finanziamento per i cantieri Crealis prevede un fondo per lavori imprevisti, il presidente della commissione, Maurizio Ghetti, ha intenzione di chiedere che si possa intervenire anche alla rotonda tra via Dozza e via Emilia Levante, interessate ai cantieri, per sistemare la rotonda Decorati al valore militare" che e' un obbrobrio". Intanto, visto che questa mattina i consiglieri si sono dedicati solo alla parte tecnica del cantiere, lo stesso Ghetti annuncia che in settembre, sara' convocata una nuova udienza conoscitiva coi commercianti e i loro rappresentanti.

http://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/portico-servi-nuovi-lavori-strada-maggiore-1.92317#1


news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news