LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bergamo. Biblioteche, i fondi non ci sono pi. Restauri alla Mai, corsa per lExpo
Anna Gandolfi - Silvia Seminati
Corriere della Sera - Bergamo 30/7/2014

La Regione vara lassestamento di bilancio da quasi 300 milioni di euro, ma i 300 mila euro promessi ai Comuni bergamaschi per sostenere il servizio interbibliotecario non sono previsti. Erano tutte storie, tutte bugie, attacca il Pd. Lassessore regionale leghista Cristina Cappellini aveva annunciato i fondi dopo che una delegazione di sindaci del suo partito aveva perorato la causa. Ora ammette: La situazione difficile. I Comuni per fare funzionare il servizio di prestito si devono autotassare e nel 2015 non escluso si torni a parlare di tessera a pagamento. Intanto, in citt, procedono i lavori per la regina della biblioteche: per la Mai scatta il bando per il lotto di opere interne. Obiettivo: aprire ad aprile 2015.

Dai banchi dellopposizione, in Consiglio regionale, Jacopo Scandella non le manda a dire: Erano tutte storie. Tutte bugie. E, ancora: Quando abbiamo osato sostenere che quei finanziamenti non sarebbero mai arrivati prosegue alludendo agli allarmi lanciati dal Pd nei mesi scorsi , ci hanno detto che stavamo scatenando una tempesta in un bicchier dacqua. E invece, eccoci al dunque: dei contributi non c traccia. Dallaltra parte della barricata, la leghista (nonch ex sindaco di Seriate) Silvana Saita sconsolata: Non riuscire a mantenere una promessa sempre doloroso. A causa dei tagli che ci fa il governo siamo qui a battagliare anche per difendere il sociale, e alla fine diventa una questione di priorit. Purtroppo. Purtroppo i 300 mila euro destinati al sostengo del sistema interbibliotecario bergamasco, dopo che lanno scorso la Provincia ha ridotto i suoi contributi, nella manovra varata ieri dal Pirellone non ci sono. Erano stati promessi dallassessore regionale alla Cultura, la leghista Cristina Cappellini, nel luglio 2013 dopo che una delegazione di sindaci del Carroccio aveva perorato la causa. La cifra doveva entrare nel bilancio preventivo di dicembre 2013, ma niente. Si troveranno nella manovra di assestamento, aveva rassicurato lassessore. Ma ieri, con il voto in aula, il documento passato 262 milioni per il triennio, incluso un budget di 30 milioni per il referendum per lo Statuto speciale senza un cenno ai 300 mila euro attesi dalla Bergamasca. Scandella andato allattacco: I leghisti hanno fatto solo propaganda. Lassessore replica: Tante Province hanno chiesto fondi per le biblioteche. Sulle competenze che passano da Province a Regioni, e soprattutto sui trasferimenti, lo Stato non fa chiarezza e noi non possiamo agire senza garanzie. Non escluso che i fondi vengano trovati in futuro, lo sforzo che la Regione sta facendo.
Il sistema di prestito gratuito fa viaggiare quasi 2 mila volumi al giorno per le strade orobiche e quando venne fondato, negli anni 70, divenne un fiore allocchiello della Provincia. Lanno scorso lente, affermando di non riuscire pi a garantire il milione di euro per il servizio, ha passato la palla ai Comuni. Che pure hanno difficolt di bilancio, quindi lo scenario di un ennesimo taglio alla cultura si fatto concreto. Via Tasso ha garantito 194 mila euro lanno, poi dalla Regione giunta la promessa di aiuti extra per scongiurare lintroduzione della tessera a pagamento per gli utenti. Nel frattempo i Comuni hanno abbattuto i costi del servizio (esternalizzato e razionalizzato, a parit di offerta costa ora 500 mila euro) poi si sono auto-tassati: 30 centesimi ad abitante lanno per il servizio, pi hanno sottoscritto limpegno di spendere almeno un euro ad abitante lanno per acquisto di libri (almeno la met era sotto la soglia). Tutto in attesa del contributo annunciato. Ora, la doccia fredda. Qualcuno dovr pagare adesso, altri avevano gi messo i fondi a bilancio sperando che poi la Regione avrebbe agito. La cifra ora sar sottratta ad altri capitoli, come linvito alla lettura, dice da Albino Andrea Chiesa, ex assessore civico che nel 2013 ha seguito la trattativa in prima persona, per il sistema seriano. Stupito della promessa non rispettata Beppe Pezzoni (ex Pdl, a Treviglio alla guida di una giunta di centrodestra), presidente dellambito della Bassa: I Comuni ritengono che il servizio sia importante e in attesa di quei 300 mila euro lambito di Treviglio si era gi auto-tassato, non senza difficolt. Non ho comunicazioni ufficiali dalla Regione, attendo a sbilanciarmi. Aver fatto promesse che non si possono rispettare sarebbe molto negativo. Nessuno, per ora, azzarda. Ma non escluso, a questo punto, che nel 2015 si ritorni a parlare della tessera a pagamento.



news

23-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 23 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news