LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bolzano. Battisti promuove il Monumento
R. O.
Corriere dell'Alto Adige 27/7/2014

BOLZANO Per anni la sua famiglia ha chiesto che il busto di Cesare Battisti venisse tolto dal monumento perch lui non aveva nulla a che fare con il fascismo. Oggi Mimma Battisti, ex assessora e nipote del martire della prima guerra mondiale, promuove il nuovo museo. Mi piace anche l'anello perch spiega toglie sacralit.

BOLZANO Quando fu costruito il Monumento alla Vittoria, Mussolini lo voleva dedicare a Cesare Battisti come martire della patria che aveva combattuto durante la prima guerra mondiale per la conquista anche dell'Alto Adige. La vedova di Cesare Battisti si oppose a questa decisione perch lui non aveva affatto combattuto per la conquista dell'Alto Adige e aveva rispetto della popolazione locale, anche di lingua tedesca.
Mimma Battisti, come nipote di Cesare Battisti, come vede la riapertura del Monumento?
Molto positivamente. Mi sembra che siamo sulla via giusta, una strada che porta alla convivenza in nome di un cammino europeo. Vedere che il primo giorno gi 4.000 persone hanno visitato la cripta e che anche il presidente della giunta ha partecipato all'inaugurazione mi fa capire che la citt abbia vissuto questa riapertura con lo spirito giusto, come un evento felice. In passato le posizioni radicali di entrambi i gruppi etnici ne hanno impedito la storicizzazione, quello italiano che vedeva nel Monumento il simbolo dell'italianit e quello tedesco che lo voleva abbattere o lo continuava a vedere come simbolo di un fascismo ancora vivo. Questo per l'ultimo passo di un processo iniziato qualche anno fa.
Quando?
Quando ci fu il referendum per cambiare il nome della piazza ero in Consiglio. Vissi quel momento con grande tristezza.
Sua nonna si era opposta all'avvicinamento di Cesare Battisti al monumento: oggi ci sono ancora i busti di Cesare, Fabio Filzi e Damiano Chiesa. Cosa ne pensa?
In passato la mia famiglia aveva chiesto che il busto venisse tolto da l perch lo ritenevamo un falso storico e infatti Cesare Battisti non ha avuto niente a che fare con il fascismo e non avrebbe condiviso lo spirito con cui il fascismo ha costruito questo monumento. Mia zia, Livia Battisti, aveva anche scritto al vescovo per chiedere la sua posizione in merito e lui le rispose che la Chiesa sarebbe stata a favore di una storicizzazione del monumento. Oggi, io non lo toglierei. Vedo in questo busto un Cesare Battisti molto fiero. L'artista che lo ha realizzato, Wildt, molto noto a livello internazionale ed riuscito a dare espressivit all'opera.
Cosa pensa dell'anello luminoso?
Non mi dispiace, toglie un p di sacralit. Lo battezza con qualcosa di nuovo e moderno e secondo me sar un battesimo di una nuova Bolzano.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news