LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Urbani, ai Beni culturali ho trovato una situazione disastrata
ANSA 08/07/2002

Una situazione ''disastrata'' che puo' migliorare solo con una ''rivoluzione'' e con risorse piu' ingenti rispetto allo 0.17% del Pil come accade ora: e' quello che ha trovato ai Beni Culturali il ministro Giuliano Urbani, che ne parla in una intervista alla ''Stampa''. Urbani fa il punto sugli ''sforzi continui per modificare una situazione che ho trovato assai disastrata''. ''Subito ho capito - dice - che o rivoluzionavo la struttura o non sarebbe servito restare qui'', cioe' in un ministero al quale, sottolinea, non era destinato ma di cui Berlusconi e Ciampi gli hanno chiesto di occuparsi. La rivoluzione, per Urbani, consiste nel ''far esplodere le risorse'' perche' l'Italia ha un ''patrimonio irripetibile'' ma vi destina ''solo lo 0,17-0,18% del Pil''. Somme insufficienti per i 3000 musei, di cui 260 statali, 2500 siti archeologici, 4000 castelli, 90 mila edifici vincolati, 300 santuari con capolavori ecc. Per il ministro c'e' un' ''asimmetria assoluta tra tutela e valorizzazione''. ''Abbiamo poche risorse finanziarie - sottolinea Urbani - e se non esiste valorizzazione, la tutela e' impossibile''. Il ministro aggiunge di aver ''cominciato a discutere con Tremonti per risolvere una situazione quasi tragica''. A questo proposito, Urbani torna sulla questione dei privati, il cui apporto, dice, ''e' indispensabile oggi per la carenza di fondi statali e non si puo' stravolgere il bilancio dello Stato con l'attuale congiuntura economica. Cio' significa favorire le erogazioni liberali, sostenere le imprese che investono nell'arte dare una gestione piu' efficiente e manageriale ai musei''. Per controbilanciare i privati in quest' ultimo caso Urbani sostiene che ci vogliano ''soprintendenti di alta classe'', gli stessi cui va sottratto l' onere della gestione economica ma cui va attribuita l' ultima parola su cio' che si puo' e non si puo' fare, ''un meccanismo quasi da magistratura''. Sulla gestione che l'ha preceduto, Urbani dice: ''Questo ministero nacque male dall'inizio, con Spadolini, senza portafoglio'', poi ''ci furono ministri che non misero piede qui al ministero''. Quanto ai predecessori piu' recenti, ''hanno lasciato una situazione difficile: cose buone - come i ricavi del Lotto per alcuni restauri - poi e' stato fatto parecchio per diminuire i danni e i rischi del degrado''. Tra i progetti futuri, Urbani cita: una legge a tutela della qualita' architettonica delle citta'; una Biennale, ''trovata in condizioni malinconiche'', per cui ''bisogna fare una legge, creare una Fondazione vera e propria con basi solide. Capitolo importante e' la capitalizzazione''; un ''maggior pluralismo e maggiori risorse finanziarie attraverso un incentivo per chi investe nei film'' per il cinema. (ANSA)



news

16-07-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 luglio 2019

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

Archivio news