LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Il piano anticartelloni selvaggi
Francesco Di Frischia
Corriere della Sera - Roma 6/5/2014

Ridotti gli spazi pubblicitari, ma le affissioni costeranno di pi
Addio ai mastodontici 6X3. La lotta ai cartelloni fuorilegge si chiama Piano regolatore degli impianti pubblicitari (Prip). Lo ha varato la giunta Marino. Lobiettivo contrastare labusivismo, ridurre i metri quadrati totali di cartelloni pubblicitari (che passano da 201.900 metri a 116.000 per un totale di 147.000 calcolando anche le affissioni pubbliche e quelle per i servizi). Previsto laumento delle entrate, tramite innalzamento di canoni e imposte: gli introiti, secondo i calcoli del Comune, passeranno da 14,8 a 30 milioni lanno. da un quarto di secolo che si aspettano nuove regole per questo settore - commenta Marino -. Il Prip metter in sicurezza la citt, ci sar pi decoro e maggiori incassi per il Campidoglio. E con gli introiti finanzieremo progetti sul decoro e i servizi. E il sindaco invita gli elettori a non votare i candidati che usano manifesti abusivi.

Addio ai mastodontici 6X3. Contrasto allabusivismo. Riduzione dei metri quadrati totali di cartelloni pubblicitari che passano da 201.900 metri a 116.000 (per un totale di 147.000 calcolando anche le affissioni pubbliche e quelle per i servizi). Aumento delle entrate, tramite innalzamento di canoni e imposte: gli introiti previsti dal Comune passeranno da 14,8 a 30 milioni lanno. In sintesi pi decoro e maggiori incassi per il Campidoglio. Sono queste le caratteristiche del nuovo Piano regolatore degli impianti pubblicitari (Prip), presentato ufficialmente ieri pomeriggio dal sindaco, Ignazio Marino, e dallassessore al Commercio, Marta Leonori.
da un quarto di secolo, dagli anni 90, che si aspettano nuove regole per questo settore - ha commentato Marino -. Il Prip metter in sicurezza la citt, ad esempio vietando quegli impianti agli incroci che sono pericolosi perch distraggono o impediscono la visuale agli automobilisti e far ordine e decoro, perch di fatto saranno dimezzati i metri quadri totali di pubblicit.
Il nuovo Prip stato approvato dalla Giunta insieme al Bilancio previsionale 2014 come delibera propedeutica. La guerra ai grandi cartelloni 6X3 ora dovr passare il vaglio dellAssemblea capitolina. Poi il documento dovr essere reso esecutivo dai piani di localizzazione che saranno redatti con i Municipi. Ultimo passaggio burocratico sar la messa a gara. Il piano prevede una serie di novit: andr a cofinanziare il nuovo bike sharing, oltre che opere legate alla mobilit come le pensiline degli autobus e anche nuove ciclabili, vieter impianti maggiori della dimensione standard di un 3X2 e metter nuovi vincoli sulle aree tutelate come le riserve naturali. Inoltre il 10% dei nuovi spazi sar dedicato ai mercati rionali, mentre saranno proibiti cartelloni con contenuti sessisti o violenti. Tra gli obiettivi garantire la tutela del patrimonio storico, archeologico e ambientale e definire le modalit di sviluppo dellimpiantistica pubblicitaria con criteri qualitativi e quantitativi compatibili con il contesto urbano. Questo piano - ha aggiunto lassessore Leonori - arriva dopo la parziale revoca della delibera n. 116 del 2013 con cui stata cancellata la sanatoria di 5.000 impianti abusivi. La sua approvazione e arrivata recependo le indicazioni della commissione Commercio.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news