LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Il piano anticartelloni selvaggi
Francesco Di Frischia
Corriere della Sera - Roma 6/5/2014

Ridotti gli spazi pubblicitari, ma le affissioni costeranno di pi
Addio ai mastodontici 6X3. La lotta ai cartelloni fuorilegge si chiama Piano regolatore degli impianti pubblicitari (Prip). Lo ha varato la giunta Marino. Lobiettivo contrastare labusivismo, ridurre i metri quadrati totali di cartelloni pubblicitari (che passano da 201.900 metri a 116.000 per un totale di 147.000 calcolando anche le affissioni pubbliche e quelle per i servizi). Previsto laumento delle entrate, tramite innalzamento di canoni e imposte: gli introiti, secondo i calcoli del Comune, passeranno da 14,8 a 30 milioni lanno. da un quarto di secolo che si aspettano nuove regole per questo settore - commenta Marino -. Il Prip metter in sicurezza la citt, ci sar pi decoro e maggiori incassi per il Campidoglio. E con gli introiti finanzieremo progetti sul decoro e i servizi. E il sindaco invita gli elettori a non votare i candidati che usano manifesti abusivi.

Addio ai mastodontici 6X3. Contrasto allabusivismo. Riduzione dei metri quadrati totali di cartelloni pubblicitari che passano da 201.900 metri a 116.000 (per un totale di 147.000 calcolando anche le affissioni pubbliche e quelle per i servizi). Aumento delle entrate, tramite innalzamento di canoni e imposte: gli introiti previsti dal Comune passeranno da 14,8 a 30 milioni lanno. In sintesi pi decoro e maggiori incassi per il Campidoglio. Sono queste le caratteristiche del nuovo Piano regolatore degli impianti pubblicitari (Prip), presentato ufficialmente ieri pomeriggio dal sindaco, Ignazio Marino, e dallassessore al Commercio, Marta Leonori.
da un quarto di secolo, dagli anni 90, che si aspettano nuove regole per questo settore - ha commentato Marino -. Il Prip metter in sicurezza la citt, ad esempio vietando quegli impianti agli incroci che sono pericolosi perch distraggono o impediscono la visuale agli automobilisti e far ordine e decoro, perch di fatto saranno dimezzati i metri quadri totali di pubblicit.
Il nuovo Prip stato approvato dalla Giunta insieme al Bilancio previsionale 2014 come delibera propedeutica. La guerra ai grandi cartelloni 6X3 ora dovr passare il vaglio dellAssemblea capitolina. Poi il documento dovr essere reso esecutivo dai piani di localizzazione che saranno redatti con i Municipi. Ultimo passaggio burocratico sar la messa a gara. Il piano prevede una serie di novit: andr a cofinanziare il nuovo bike sharing, oltre che opere legate alla mobilit come le pensiline degli autobus e anche nuove ciclabili, vieter impianti maggiori della dimensione standard di un 3X2 e metter nuovi vincoli sulle aree tutelate come le riserve naturali. Inoltre il 10% dei nuovi spazi sar dedicato ai mercati rionali, mentre saranno proibiti cartelloni con contenuti sessisti o violenti. Tra gli obiettivi garantire la tutela del patrimonio storico, archeologico e ambientale e definire le modalit di sviluppo dellimpiantistica pubblicitaria con criteri qualitativi e quantitativi compatibili con il contesto urbano. Questo piano - ha aggiunto lassessore Leonori - arriva dopo la parziale revoca della delibera n. 116 del 2013 con cui stata cancellata la sanatoria di 5.000 impianti abusivi. La sua approvazione e arrivata recependo le indicazioni della commissione Commercio.



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news