LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Piazza, Sgarbi alla resa dei conti Si parte dalla soluzione cupola
Roberto Palermo
GIORNALE DI SICILIA - ED. ENNA


In programma giorno 23 in Consiglio del commissario per la Villa romana del Casale Sarebbero sfumati i dubbi sulla soluzione «inquietante» di Trizzino. Il programma

Il critico d'arte Vittorio Sgarbi esporrà il 23 aprile, il suo programma d'intervento sulla Villa Romana del Casale al consiglio comunale. Le sue comunicazioni in qualità di Alto Commissario del sito archeologico indicheranno modalità e tempi della sua attività dopo la delibera della giunta regionale di conferimento dell'incarico ed il decreto esplicativo dell'assessore regionale ai beni culturali Alessandro Pagano. Si tratterà del secondo incontro tra i consiglieri comunali e Sgarbi. Il professore avrebbe maturato la sua decisione definitiva sulla copertura da scegliere per il sito archeologico dopo il lungo dibattito dell'ultimo anno. Le sue personali perplessità sulla cupola geodetica dell'architetto Lucio Trizzino, da sempre definita «inquietante», potrebbero essere sfumate in seguito a pressioni inverse provenienti in questi mesi dal suo entourage piazzese. Il suo pallino per l'architetto Guido Canali ed una Minissi in chiave moderna, già bocciata dalla soprintendenza, potrebbe essere accantonato. Venerdì sera al Dipartimento regionale dei beni culturali di Palermo, intanto, le opzioni Canali, Meli e Trizzino per la copertura saranno al vaglio di tecnici e politici. Nei cinque articoli del decreto di Pagano, intanto, alcuni passaggi relativi alla nomina. «Vittorio Sgarbi, avvalendosi direttamente degli uffici della soprintendenza di Enna, provvederà a predisporre, promuovere e coordinare tutti gli interventi per la conservazione, la tutela e la valorizzazione della Villa del Casale, esercitando altresì le prerogative e i poteri del dirigente generale in ordine agli interventi sul sito previsti dal Por Sicilia 2000-2006», recita l'articolo 2 del decreto numero 25 firmato dall’assessore ai Beni culturali Alessandro Pagano. All'Alto Commissario, aggiunge l'articolo successivo, «competerà un compenso pari al trattamento accessorio annuale di un dirigente generale, ossia 51.645 euro». Tale compenso sarà integrato riconoscendo, inoltre, il rimborso per le spese sostenute nei limiti della normativa vigente. Tanto il compenso dell'Alto Commissario, quanto il rimborso delle spese sostenute graveranno sulle somme dovute al Comune ai sensi della normativa sul 30 per cento degli incassi. Per la durata dell'incarico, infine, aggiunge l'articolo 5, verranno assegnate al Comune «oltre alle somme necessarie per provvedere al pagamento del compenso dello stesso nonché al rimborso delle spese sostenute, anche una ulteriore quota da determinare con successivo atto, pari al 30 per cento dei proventi derivanti dalla vendita dei biglietti di ingresso alla Villa».



news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news