LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Le arti della salute e la salute dellarte
Vittorio Emiliani
l'Unit 20/04/2005


Sar esposto a Roma un prezioso lavoro di catalogazione, restauro e riuso di ospedali storici realizzato in Emilia Romagna


Certe Regioni italiane, come il Lazio,
gli ospedali magari li cartolarizzano,
o li vendono, per poi
riaffittarli. Altre, in testa lEmilia-Romagna,
i loro antichi ospedali, lazzaretti, manicomi,
li censiscono, li restaurano, li riusano
a fini pubblici. Museali per lo pi.
Quattro anni fa la Giunta regionale dellEmilia-
Romagna presieduta da Vasco
Errani, riconfermato alla grande, assessore
alla Sanit lottimo Giovanni Bissoni,
decise e subito finanzi un programma
quadriennale di lavoro coordinato da
Graziano Campanini, dirigente Asl, un
lungo passato di assessore alla cultura.
Esso si innestava su di una tradizione
almeno trentennale: in Emilia-Romagna,
Soprintendenze (fin dai tempi di
Cesare Gnudi, unmaestro), Regione, Comuni,
Province, Istituto Regionale per i
Beni culturali (presieduto ora da Ezio
Raimondi) e Chiesa avevano gi fruttuosamente
collaborato per censimenti e catalogazioni.
Dal programma al difficile lavoro sul
campo. Che ha consentito di catalogare
ben 102 edifici storici della salute e 1.485
beni culturali tuttora appartenenti alle
Asl. Un autentico viaggio dentro antichi
palazzi, alcuni dei quali ospitano tuttora
servizi sanitari : per esempio, a Faenza, o
a Imola dove esiste anche una Farmacia
settecentesca del tutto integra. Oppure
dentro ville storiche, come laMazzacorati
di Bologna (con teatrino del 700). E
naturalmente chiese, cappelle, affreschi,
pale daltare (Garofalo, Bastianino, Gaetano
Gandolfi, Sebastiano Ricci, e altri).
Con alcune vette dellarte devozionale
qual il Compianto di Niccol dellArca
tuttora nella chiesa di Santa Maria della
Vita (propriet Asl), ex Ospedale della
Vita che, nel cuore medievale di Bologna,
era contiguo allOspedale della Morte
divenuto, nel tempo, Civico Museo
Archeologico e Archiginnasio sotto il Pavaglione.
Per non parlare dei materiali e
degli strumenti scientifici ancora rinvenuti
e salvati, insieme alle ceramiche, ai
vasi di farmacia, altrimenti dispersi chiss
dove. Un grande lavoro, un modello
per il Paese, che ci fa riflettere sul rapporto
fra comunit, arte e salute, fra diritto
alla cultura e diritto alla salute. Entrambi
da garantire. Scelta strategica in un Paese
dove ormai si parla soprattutto di numeri,
e di soldi, ha detto ieri mattina il
presidente Errani presentando ai Musei
Capitolini di Roma la catalogazione, il
restauro e la mostra che si aprir a Bologna
dal 30 aprile al 17 luglio (ben 250
opere) curata dallo stesso Campanini, da
Micaela Guarino e da Gabriella Lippi.
Lesposizione Le Arti della Salute consentir
di riunificare, dopo secoli, gli ex ospedali
bolognesi della Morte e della Vita. I
suoi visitatori potranno cogliere da carte
e fotografie le tipologie architettoniche
dei luoghi di cura, dal Medio Evo (Pinotto
Pinotti finanzi nel 1374 il primo spedale
reggiano) al primo Novecento, passando
per quel fine 700 riformatore in
cui nacque la sanit moderna con architetti
quali Antolini e Pistocchi. Ci sar
ovviamente una mappa dei luoghi storici
della sanit, da Piacenza a Ravenna, a
Ferrara, a Rimini. Luoghi gi restaurati,
aperti al pubblico nelle giornate del Fai
con unaffluenza straordinaria. Nel Museo
della Sanit gi operante in Santa
Maria della Vita saranno organizzate sezioni
dedicate alle spezierie, ai teatri anatomici,
ai modelli didattici.
Ci saranno inoltre chicche quali
una farmacia portatile del 700, o dipinti
considerati perduti (ne hanno parlato
Guarino e Lippi), come un probabile
Agostino Carracci riemerso dai restauri.
Una tutela attiva, capillare, attuata in
collaborazione con la conferenza episcopale
regionale, ha voluto rimarcare Alessandro
Zucchini, direttore dellIstituto
Regionale Beni Culturali. Il grande catalogo
approntato per il 17 maggio consentir
di ripercorrere una storia secolare di
bellezza, di fede religiosa e di impegno
laico, uniti nel segno dellarte e della solidariet.
Vogliamo ridare attualit allanima
solidale, cos importante necessaria
nella cura dei malati, ha sottolineato
il coordinatore Campanini.
Vasco Errani ha ieri ribadito
lidea-forza, in parte gi realt, di un sistema
museale della sanit collegato ai
380-390 musei della regione. In numerose
Asl si sono tenuti corsi di formazione
per operatori del ramo museale. Si lavora
sulle ex strutture psichiatriche regionali
(Reggio, Imola, ecc.) per altri itinerari.
Poi ci sono le bibliotechemedico-scientifiche,
pubbliche e private, ci sono gli archivi.
Insomma, andr avanti questopera
di ricerca, di studio, di conservazione,
di restituzione al pubblico. Unopera che
gi pone lEmilia-Romagna allavanguardia
nel nostro Paese, al passo coi Paesi
europei pi avanzati e consapevoli.



news

10-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news