LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Mecenate fa bella Villa Medici
Natalia Poggi
Il Tempo, Roma, 19/4/2005

Quando il mecenatismo si sposa con la grande industria (o la grande distribuzione) c' pure un grande ritorno d'immagine per l'azienda in questione. Oltre ai vantaggi e benefici che, nel caso del mecenatismo culturale, si condividono, naturalmente, con il pubblico fruitore. Questo succede soprattutto in Francia dove una serie di leggi ad hoc relative al mecenatismo d'impresa hanno favorito l'acquisizione da parte delle aziende, che hanno beneficiato di forti agevolazioni, di tesori nazionali e d'interesse patrimoniale. In questi giorni all'Accademia di Francia di Roma - Villa Medici possiamo ammirare una mostra di disegni rinascimentali e barocchi italiani di pregevole fattura e di notevole importanza storica.
Le opere sono state scelte tra 130 disegni acquisiti l'anno scorso dal governo francese per il Museo del Louvre e per altri cinque importanti musei francesi. La mostra stata possibile grazie al mecenatismo del Gruppo Carrefour (colosso della distribuzione) che, appunto, ha usufruito di due nuove normative: la legge 4 gennaio 2002, relativa ai musei di Francia, e della legge 1 agosto 2003, in materia di mecenatismo, associazioni e fondazioni che favoriscono la salvaguardia dei tesori nazionali. Ma in che cosa consiste quest'operazione? Le opere, della cui vendita si sarebbe dovuta interessare Sotheby's, appartenevano a un collezionista che le aveva amorevolmente raccolte nell'arco di un trentennio. Nel gabinetto dei disegni illustri maestri come Correggio, Lotto, Fra Bartolomeo, Parmigianino, Veronese, Tintoretto, Giulio Romano, Polidoro di Cara-vaggio, Perin Del Vaga ecc. Il Gruppo Carrefour, usufruendo dei vantaggi fiscali previsti dalla legge, li ha acquistati per conto degli importanti istituti museali francesi. E di fatto sono diventati propriet dello Stato. La legge (4 gennaio 2002) che ha creato la nuova etichetta Museo di Francia (inteso come organismo culturale attivo e non semplice contenitore di opere d'arte) e che ha introdotto nuove misure fiscali per le operazioni di mecenatismo culturale sta raccogliendo i primi frutti.
Il meccanismo prevede che le imprese soggette all' imposta sulle societ possano beneficiare di una riduzione fiscale pari al 90% dei versamenti effettuati a favore dell'acquisto di Beni culturali per i musei di Francia.



news

11-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news