LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Le case d’artista in viaggio per l’Europa fanno tappa alla Gam
L'Unità 17/04/2005

Alla galleria bolognese le abitazioni «mobili» su ruote di Botto & Bruno e della norvegese Slaattelid. Arredi e visioni metropolitane in mostra per un progetto finanziato dalla Ue


BOLOGNA Si aprono e si chiudono, hanno
la possibilità di viaggiare su quattro piccole
ruote, o di fermarsi. Si possono visitare,
toccare, scomporre e ricomporre. Non sono
quadri, ma neanche sculture, forse si
possono chiamare architetture, ma di certo
sono architetture molto particolari: hanno
le ruote. Sono le case di artisti, di giovani
artisti. Da oggi, fino all'otto maggio, alla
Gam si può accedere ad una mostra che si
racconta fin dal titolo: «Artists' houses».
Ai creativi è stato dato un modulo
uguale (una specie di parallelepipedo lungo
pochi metri e alto un paio) da arredare
e comporre a seconda del proprio gusto,
stile e poetica. Le case-mobili approdate a
Bologna sono due e, seppure uguali nella
forma, appaiono diversissime nell'aspetto.
Dialogano una di fronte all'altra, la prima
è «firmata» Botto e Bruno (una coppia di
giovanissimi), l'altra viene da molto lontano,
dalla Norvegia, ed è ideata da Mari
Slaattelid. Nella casa «base» c'è l'indispensabile
(o quasi): qualche cassetto, un lavandino,
dei ripiani, un frigorifero, un tavolo,
una televisione e poco altro. Nella versione
della coppia Botto e Bruno prevalgono il
bianco e il nero, che ci fanno subito intuire
uno spazio metropolitano. Sparpagliati sul
pavimento e ovunque dei frammenti di
immagini ritagliate dai giornali, sulla tappezzeria,
che ricopre le pareti, si disegnano
dei mattoni dove, ad un certo punto si
apre un buco: da qui l'esterno della città
entra direttamente in casa. È una visione
metropolitana, fumosa, caotica, dove solo
i libri e le musiche sembrano poter essere
un luogo di rifugio.
La casa della Slaattelid è completamente
diversa. Gialla, piena di strumenti di
lavoro, pennelli, colori in tubetto, piatti, e
dove il tutto trova un ordine preciso e
chiaro. Queste case-mobili non sono le
uniche, per l'Europa ce ne sono altre in
movimento, sei in tutto. Dopo lunghi viaggi
si ritroveranno a Reggio Emilia nel mese
di settembre per una nuova mostra allargata
che vedrà la presenza di altri artisti. Il
progetto che coordina tutte le mostre è alla
seconda edizione e ha per nome Didart. «È
finanziato dalla Comunità europea - spiega
Cristina Francucci, una delle curatrici
della mostra, assieme alla giovane Veronica
Ceruti - ed è pensato sia per promuovere
artisti emergenti, sia per far avvicinare il
pubblico all'arte contemporanea, cosa a
volte molto complessa. Questi obiettivi sono
raggiungibili tramite la comunicazione
e la didattica, pensata per bambini e adulti:
questo per veicolare la conoscenza in un
modo più semplice». I luoghi coinvolti nel
progetto si dispiegano in un grande arco
geografico tra Helsinki, Vilnius, Copenaghen,
Rovereto e Roma. Ognuna di queste
città ha proposto ad un creativo di allestire
una casa-mobile, che viaggiando attiva
uno scambio artistico che prevede sempre
dei laboratori didattici. Alla Gam, da oggi,
i dipartimenti didattici di alcuni dei musei
coinvolti cureranno con gli artisti attività e
laboratori, rivolti agli studenti di scuole di
vario livello.
«Quello della didattica è un tema che
mi sta molto a cuore - dice Gianfranco
Maraniello, nuovo direttore della Gam - e
troverà sempre uno spazio importante nel
museo, anche quando si trasferirà nella
nuova sede». Sono previsti anche incontri
didattici con il pubblico, ancora da definire.
È necessaria la prenotazione: tel. 051
502859, anche per informazioni. L'evento
trova spazio anche in un catalogo dal titolo
«Educare all'arte».



news

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

Archivio news