LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Grande guerra, un museo diffuso
Paolo Conti
Corriere della Sera, 28/03/2014

Progetto Europeana, il 18 maggio appuntamento al Corriere

Una cifra tra tante, davvero stupefacente. Negli anni della Prima guerra mondiale, in Italia vennero spediti e ricevuti dai soldati impegnati sui vari fronti, e dalle loro famiglie, quattro miliardi di messaggi postali. Una quantit immensa, parliamo di un secolo fa. Un fittissimo traffico quotidiano assicurato dalle Regie Poste e da sistemi postali privati, spesso finanziati da mecenati e filantropi. Un modo di comunicare, di mantenere saldi i rapporti affettivi e familiari che, per frequenza e numeri, rimanda ai nostri sms. una delle tante scoperte di questi mesi di preparazione del centenario del primo conflitto mondiale, lo racconter Rai Educational in uno dei suoi programmi.
Ma solo una goccia nel mare di fotografie, ricordi, documenti sonori e audiovisivi, libri, pubblicazioni che sta confluendo online per la ricorrenza, parallelamente in Italia e in tutto il Vecchio Continente, teatro di quellimmane tragedia. il primo, grande esperimento di raccolta online di un pezzo di storia contemporanea abbastanza lontano dai nostri giorni per permettere una distanza critica. Uno strumento a disposizione di tutti per ricostruire lesplosione della vecchia Europa, consegnando poi il risultato alla memoria collettiva di future generazioni sempre pi europee.
In occasione del centenario della Prima guerra mondiale, tutta lEuropa si appresta a ricordare con iniziative nei singoli Paesi e alcune condivise, sar cos anche per lItalia. A questo fine allopera il Comitato storico-scientifico per gli anniversari di interesse nazionale. A cento anni di distanza possiamo valutare con maggiore serenit tutte le criticit che si manifestarono durante il conflitto e il tragico dopoguerra, ma anche apprezzare impulsi ed intenzioni costruttive e positive. Cos ieri Franco Marini, ex presidente del Senato e oggi alla guida proprio del Comitato per gli anniversari di interesse nazionale, ha aperto alla Biblioteca nazionale centrale di Castro Pretorio a Roma la conferenza internazionale La Grande guerra nelle raccolte nazionali ed europee.
A cento anni di distanza possiamo valutare con serenit tutte le criticit
Durante i lavori, coordinati da Antonio Carioti, Rossella Caffo, direttore dellIstituto centrale per il catalogo unico, ha esposto il primo bilancio della raccolta realizzata dal sito italiano www.1914-1918.it, Documenti e immagini della Grande guerra: Abbiamo gi collocato online pi di 250 mila immagini. Parlo di fotografie, periodici e giornali di trincea, documenti manoscritti. Il ministero ha anche messo a disposizione il percorso espositivo www.movio.beniculturali.it che permette di allestire facilmente mostre virtuali online, come ha sottolineato con soddisfazione il segretario generale del ministero dei Beni culturali, Antonia Pasqua Recchia.
Una entusiasta Jill Cousins, direttrice esecutiva di Europeana Foundation, e il tedesco Thorsten Siegmann, coordinatore di Europeana Collections 1914-1918, hanno illustrato il grande progetto per la raccolta di documentazioni di ogni tipo che coinvolge venti differenti nazioni europee, ma che inevitabilmente si trasforma in un programma planetario, poich i discendenti di tanti soldati impegnati nella Grande guerra sono ora sparsi (parlando solo del mondo anglosassone o della stessa Italia) per esempio negli Stati Uniti o in Australia. E cos si assiste a un fenomeno del tutto inedito, persino per la globalizzazione, di gruppi familiari oggi geograficamente lontani tra loro, ma che scoprono parentele e memorie comuni grazie alla ricostruzione online di un conflitto di un secolo fa.
Il portale www.europeana-collections-1914-1918.eu, ha spiegato Jill Cousins, intende collegare la storia del singolo individuo alla grande storia dEuropa. Il sito gi accoglie 600 mila voci digitalizzate di vario tipo, provenienti da varie biblioteche nazionali, e poi 10 mila libri, 70 mila giornali, 150 mila documenti autografi, 200 mila foto, 660 ore di filmati. Tutti materiali radunati con la partecipazione di musei e biblioteche, ma anche grazie ai diversi Collection Day, giornate in cui chiunque pu affidare agli organizzatori ricordi familiari, testimonianze, pezzi di vicende private che compongono la ben pi ampia vicenda del primo conflitto mondiale.
Proprio il Corriere della Sera organizzer a Milano, come ha annunciato il presidente della Fondazione Corriere della Sera Piergaetano Marchetti, un Collection Day il 18 maggio nella sede storica di via Solferino 28: Un giornale un faro di luce su quella storia quotidiana che a lungo stata considerata da tanti come una non-storia. Invece non cos. E per raccogliere memorie private e familiari che, tutte insieme, compongono la memoria collettiva, chiederemo di venire da noi, nel cortile del Corriere della Sera, sotto le finestre dello studio di Luigi Albertini, per colloquiare e affidarci le testimonianze. Le testimonianze confluiranno su Europeana, ma verranno poi collocate sul sito del Corriere, che aprir un canale dedicato specificamente alla memoria della guerra.

Tra le iniziative del Corriere e della Fondazione Corriere, uno dei momenti centrali sar la giornata (18 maggio) del Collection Day. Nelle prossime settimane verranno indicati, sul giornale e sul sito, termini e modi per la partecipazione.
Da met maggio in poi saranno in edicola ogni settimana con il Corriere e la Gazzetta 20 dvd con documentari sulla Prima guerra mondiale prodotti da RaiStoria, presentati da Paolo Mieli, con la conduzione di Carlo Lucarelli e la consulenza storica di Antonio Gibelli e Mario Isnenghi. La serie in seguito andr in onda su RaiStoria. In giugno la Fondazione Rizzoli Corriere della Sera pubblicher, nella collana Le Carte del Corriere, il volume Il direttore e il generale (a cura del professore Andrea Guiso, dell'Universit di Roma), in cui sar pubblicato il carteggio tra il direttore del Corriere, Luigi Albertini, e il generale Luigi Cadorna.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news