LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Cultura, turismo e un museo dalle miniere Trabia-Tallarita
Angela di Marzo
MF Sicilia 16/4/2005

I suoi antichi pozzi e i suoi edifici raccontano la storia della Sicilia dei minatori. Ora quel bacino minerario di Trabia-Tallarita nei comuni di Sommatino e Riesi, in provincia di Caltanissetta, diventerà un sito storico e culturale grazie al progetto di restauro e musealizzazione dell'ex centrale elettrica Palladio e della sua area, che diventerà così un luogo a forte attrazione turistica.
Il piano, redatto dalla sovrintendenza regionale ai beni culturali di Caltanissetta e finanziato con i fondi europei delPor 2000-2006, per untatale di 5.508.064 euro, prevede il recupero funzionale di altri due fabbricati nell'area di Trabia, ovvero il restauro di calcaroni e forni «Gill», la messa in sicurezza di tutto il sito e la sistemazione, l'illuminazione dei percorsi e la segnaletica illustrativa. I lavori sono stati appaltati a luglio dello scorso anno, ma a causa del maltempo e di ulteriori indagini diagnostiche sul terreno, necessarie per l'avvio delle opere, gli operai hanno avviato gli interventi solo di recente. «Siamo sicuri», spiega Alessandro Ferrara, condirettore dei lavori, «che entro i mesi estivi riusciremo a recuperare il tempo perduto». In particolare, il progetto prevede interventi di restauro, recupero e adeguamento tecnologico dei fabbricati esistenti, oltre a quelli di sistemazione esterna.
Per la ex centrale elettrica Palladio e i corpi annessi non solo è previsto l'intervento di restauro ma anche di trasformazione in museo. «Sarà la sede del museo della scienza e della tecnica, come previsto da una legge regionale del 1991», aggiunge Ferrara, «e racconterà la storia delle miniere siciliane, e in particolare di questo sito, uno dei più importanti dell'isola per l'estrazione di zolfo. Gli altri due fabbricati dell'area saranno invece destinati a sala convegni con foresteria e mensa per coloro che parteciperanno agli incontri che si potranno organizzare nella struttura». Il progetto riguarda anche la realizzazione di caffetteria e book shop. Altri due edifici nell'area della Trabia, gli ex uffici e le ex poste saranno sottoposti a interventi di recupero, così come un vecchio fabbricato nell'area Tallarita da destinare a locale tecnico e gli impianti di fusione dello zolfo.
Dal punto di vista turistico, il recupero del bacino minerario rappresenta un'occasione unica per rilanciare un'offerta di beni e servizi per un vasto numero di visitatori e studiosi di quello che è stato il fenomeno sociale ed economico più significativo per le popolazioni dei luoghi negli ultimi due secoli. La valorizzazione del bacino minerario riveste infatti un'importanza culturale straordinaria legata alla storia dei popoli delle due cittadine, Sommatino e Riesi, che divisero il destino della miniera specialmente in relazione al lungo elenco di morti che queste realtà hanno subito durante il periodo dell'attività estrattiva.
Ma la sovrintendenza punta soprattutto sul progetto del museo. È allo studio, infatti, un accordo di programma con la provincia regionale di Caltanissetta e i comuni di Sommatino e Riesi per utilizzare loro fondi finanziari al fine di arricchire l'allestimento museale e puntare a una gestione moderna e partecipata di tutto il bacino. Per la struttura museale si prevede la gestione diretta da parte dell'amministrazione regionale; agli enti locali, provincia e comuni interessati invece quella dell'ospitalità, la tutela, la vigilanza e la manutenzione del Parco minerario. La fine dei lavori è prevista per il 2006. «Avremo comunque la possibilità di prolungare le opere fino al 2007, ovviamente fornendo un resoconto dettagliato di tutti gli interventi», osserva Ferrara.
Sarà allora che al fine di divulgare la conoscenza del nuovo sito turistico e attrarre gli appassionati sarà avviata la campagna di comunicazione. Essenzialmente si tratterà di pubblicazioni cartacee e su internet. In una prima fase l'obiettivo sarà quello di richiamare l'interesse soprattutto di scuole, università, studiosi di ogni genere e visitatori.



news

22-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news