LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Palazzo Glassi, deciderà il prossimo sindaco
Sergio Dell'Orno
IL GAZZETTINO cronaca Venezia 15APR2005

-Contrordine compagni-. Precipitosa retromarcia e brusca virata di 180 gradi dei Consiglio di Amministrazione della Casinò di Venezia Spa sulla questione Palazzo Grassi; nessuna firma precipitosa, nessuna vendita immediata, pieno rispetto per la imminente, nuova amministrazione municipale.
Tutto rinviato al 28 di aprile, allorché nuovo sindaco e nuovo consiglio comunale potranno dire la loro. Compresa l'ipotesi che i nuovi "padroni" di Ca' Farsetti rinviino sine die, qualsiasi trattativa, o ne modifichino sostanza, metodo e circostanze.
Una marcia indietro alla quale ha dovuto piccarsi il prof. Paolo Costa, il quale, pur nella piena legittimità della sua azione m quanto sindaco tutt'ora in carica, si è arreso all'inopportunità di concludere -contro ogni cautela politica- una trattativa che discendeva da una scelta sulla quale i due candidati sindaci e l'ex presidente del Consiglio Comunale avevano sollevato obiezioni
Ieri infatti, durante il faccia a faccia sulla Rai regionale, Casson aveva sollevato - pur rilevandone la sostanziale legittimità - l'inopportunità dì tale precipitazione decisionale, mentre Cacciari -che sostiene il principio della "assoluta discontinuità" rispetto all'azione e alle scelte dell'amministrazione Costa aveva dichiarato inammissibile negli ultimi 30 giorni dei mandato di sindaco, giunta e consiglio comunale qualsiasi decisionismo straordinario delle società partecipate, ammonendone i vari presidenti e amministratori.
Sotto il profilo etico, dato il rapporto societario tra la proprietà pubblica e la partecipata, è apparsa del pari ingiustificata e inaccettabile la totale mancanza di visibilità nell'operazione, e la fretta di concludere aveva indotto ulteriori ambiguità, lasciando adito a sospetti di oscuri maneggi personali del prof. Costa e dei vertici di Ca' Vendramin Calergi.
In ogni caso, ai piani alti del codussiano palazzo di San Marcuola ci devono aver pensato bene, in una giornata che osiamo immaginare come il giorno più lungo di Piantai e Favarettu. Tanto che dalla primissima mattinata di ieri, quando si è svolta la riunione dei Cda sono passate otto ore prima che venisse diramato il seguente comunicato: «Il Consiglio di Amministrazione delia Casinò Municipale di Venezia spa ha preso in esame una proposta relativa alia cessione della partecipazione di controllo nella società Palazzo Grassi spa, proposta sicuramente vantaggiosa rispetto a quelle valutate in precedenza, decidendo, dopo averla adeguatamente discussa e su conferma richiesta anche del socio di maggioranza Comune di Venezia, nella persona del sindaco Prof. Paolo Costa, di sottoporla all'Assemblea dei Soci, convocata per il giorno 28 Aprile prossimo venturo in prima convocazione, e per il giorno 29 aprile in particolare momento politico ed è finalizzata a rispettare il ruolo di controllo sull'attività dell' Azienda demandato alla nuova Amministrazione Comunale Ovviamente, sempre per rispetto del nuovo Sindaco, in quanto rappresentante delia proprietà, i dettagli della trattativa saranno resi noti dopo essere stati presentati alio stesso. II Consiglio di Amministrazione della Casinò Municipale di Venezia spa sottolinea comunque che se approvata dall'Assemblea, questa operazione consentirà di evitare qualsiasi ricaduta negativa sul Bilancio della Casa da Gioco». Come dire fortunatamente ragionevolezza è tornata.



news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news