LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

A Isozaki il progetto "passeggiata archeologica" al posto della "Loggia"
Mara Amorevoli
L'Unita, 14/04/2005

PASSEGGIATA pomeridiana tra gli scavi archeologici degli Uffizi per l'architetto giapponese Arata Isozaki,che ieri ha esplorato«i rilevanti reperti» che—secondo la valutazione del ministro Giuliano Urbani — impedirebbero la costruzione e realizzazione della sua loggia di uscita dalla galleria.

Silenzio e bocche sul tema «Loggia Isozaki», diplomaticamente cancellata dall'incontro di ieri: ora spunta un nuovo progetto, il percorso archeologico Isozaki di cui si dovrà occupare l'architetto per valorizzare le preesistenze archeologiche del complesso. Una mossa tattica, forse, per aggirare i contrasti e ostacoli, evitando infruttuose contrapposizioni. Insomma il ministro Urbani a febbraio aveva dichiarato che alla luce dei ritrovamenti archeologici sotto Piazza del Grano, il progetto della loggia non era più eseguibile, tuttavia invitava Isozaki a colla-borare ugualmente ai Nuovi Uffizi. Ecco che l'architetto mostra la sua disponibilità tutta orientale, accettando di visitare gli scavi per preparare un progetto di percorso archeologico «eventualmente da integrare con la futura loggia» spiega il suo collaboratore Andrea Maffei.
Almeno questo è il risultato dell'incontro di ieri, a cui hanno partecipato il direttore generale Roberto Cecchi, il direttore regionale Antonio Paolucci, i soprintendenti archeologici Angelo Bottini e Carlotta Cianferoni, quello ai monumenti Paola Grifoni, vari funzionariel'asses-sore all'urbanistica Gianni Biagi. Silenzioso, sorridente e in attento ascolto, Isozaki ha preso visione dei reperti medievali sotto a San Pier Scheraggio, nella zona di Piazza del Grano e sotto alla Biblioteca Magliabechiana. A fine sopralluogo è emerso un no comment corale, fatta eccezione per un secco comunicato congiunto che annuncia che «è emersa la volontà delle parti a lavorare per la valorizzazione di un nuovo percorso che unisca il tessuto archeologico alla nuova uscita». Se la nuova uscita, poi, sarà la loggia, si vedrà in futuro. Per ora l'architetto Isozaki si dichiara disponibile a costituire un gruppo di lavoro, allargato ai responsabili della soprintendenza e di Palazzo Vecchio, per progettare il nuovo itinerario che renda visitabili i resti della città più antica emersa dagli scavi.
«Ho visto cose che non conoscevo» ha detto laconico Isozaki a fine passeggiata archeologica. Una specie di haiku che racconta la sua diplomatica paziente determinazione. Il progetto della sua loggia può attendere. Ora tocca ai reperti, alle arche sotto San Pier Scheraggio, e ai resti delle abitazioni sotto la Magliabechiana. Diventano materia di un altro progetto che, afferma l'assessore Biagi «dovrà però essere compatibile con la realizzazione della loggia di uscita, anche se di quella non ne abbiamo parlato affatto». Ieri, prima del sopralluogo, Isozaki ha incontrato il sindaco Leonardo Domenici.



news

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

Archivio news