LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Recupero urbano, arrivano i soldi
Lilli Garrone
Corriere della Sera - Roma 14/2/2014

Ripartono i «Pru», gli 11 programmi di recupero urbano destinati alla riqualificazione delle periferie in nove municipi che rischiavano di saltare per sempre. Sono stati sbloccati i 110 milioni di euro in cofinanziamento Regione-Comune (che erano sul punto di essere revocati).

Il progetto visto dall’alto assomiglia ad una lunga spiga verde. Così, infatti, l’architetto francese Nathalie Grenon (partner- Sartogo Architetti Associati) ha ridisegnato la parte che sarà dismessa della Tangenziale, con un programma dall’indicativo titolo «Coltiviamo la città». Per due chilometri di lunghezza e per venti metri di altezza, da Batteria Nomentana a via Lorenzo il Magnifico sorgerà, infatti, un tratto di verde urbano coltivato utilizzando le piante tipiche degli orti laziali e gestito in modo innovativo e sostenibile. Un’opera che potrebbe essere completata in occasione dell’Expo di Milano del 2015, come contributo di Roma all’evento di rilevanza mondiale. «Sarà un luogo di svago e di ristoro di grande valore ambientale e paesaggistico — spiega Nathalie Grenon — che nasce sulla base del principio dell’”Agenda 21” per le Città sostenibili, con un processo di partecipazione organizzato che prevede il coinvolgimento dei cittadini e della comunità locale nella definizione dei problemi, degli obiettivi e delle azioni per un futuro durevole e sostenibile». Inoltre «sarà un luogo di sperimentazione scientifica innovativa – aggiunge – sul monitoraggio ambientale. E metterà in sinergia tutti i vari istituti di ricerca del quartiere (Arsial, Enea, Cnr...)». Per questi motivi usufruirebbe anche dei fondi europei: il costo previsto è di 9 milioni di euro.
Un progetto che sarà caratterizzato dalle coltivazioni di piante da frutto e di ortaggi che si estenderanno per tutta l’area; da una rete di percorsi pedonali che s’intrecceranno lungo tutta la sua estensione; da una pista ciclabile; da un centro informativo con annessa area conferenza e degustazione; da un mercato rionale dedicato a promuovere i prodotti agricoli a chilometro zero. Una riqualificazione ambientale che dovrebbe anche stimolare i romani ad una maggiore consapevolezza indurli ad un comportamento più virtuoso, come la raccolta dell’organico per il compostaggio in sito. «L’opera sarà totalmente autosufficiente da punto di vista energetico perché sono previste cisterne per la raccolta di acqua piovana e pannelli di captazione solare — spiega l’architetto francese — e sarà dato in gestione a soggetti (associazioni cittadine, operatori agricoli ) che ne garantiranno la manutenzione, in modo da favorire anche l’incontro intra e inter-generazionale: parte dell’area sarà data in gestione a scuole ed a cittadini, a nonni e nipoti». Inoltre, secondo Nathalie Grenon favorirà anche «esperienze di vita cittadina che vanno ben oltre la dimensione agricola, diventando protagoniste di rinnovate forme di aggregazione sociale».
Un po’ come la famosa High Line di New York? «Nel tratto finale — spiega — è senz’altro simile alla High Line per il recupero a costo zero di strutture di mobilità extraurbane che si trasformano in strutture urbane di rigenerazione ambientale. Ma quello della Tangenziale è un giardino agronomico, quindi produttivo. È strumento di comunicazione della ricca biodiversità vegetale dell’Urbe e del suo territorio trasformandosi così anche in un’ importante strumento di marketing. Infine appartiene alla grande tradizione del giardino italiano di cui a Roma abbiamo numerosi esempi storici, comeil giardino agronomico di villa Pamphili del 1800».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news