LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Mariella Lo Bello, la "paladina" dell'ambiente
Caterina Busetta
Blog, Associazione Salviamo la Valle dei Templi, 5-2-2014

Il gruppo del M5S all'assemblea regionale siciliana sta in questo momento ingaggiando un braccio di ferro con l'assessora all'ambiente, Mariella Lo Bello, che, con una sua circolare, “di fatto allarga l'ultima sanatoria edilizia anche alle aree a vincolo relativo (per intenderci: aree soggette a vincolo paesaggistico, a vincolo idrogeologico, ecc...). Per fare questo ha utilizzato un semplice parere del CGA reso all'interno di un ricorso per una veranda!”. Mentre il M5S presentava il suo disegno di legge per sbarrare la strada alle circa 6000 pratiche che nel 2003 non poterono accedere al condono, l'assessore recepiva, con la sua circolare, il parere del CGA, riferito a una veranda, aprendo di fatto le maglie al condono edilizio. La nostra associazione “Salviamo la Valle dei Templi di Agrigento” ha avuto la possibilità di testare, in passato, le qualità e i meriti “ambientalisti” dell'agrigentina Mariella Lo Bello, ex segretaria della CGIL di Agrigento, occupata da sempre in vicende lontane se non contrastanti con la difesa dell'ambiente. L'abbiamo incrociata, infatti, nella nostra lotta contro il rigassificatore al confine della Valle dei Templi, schierata dall'altra parte della barricata. Ricordo che mandò i sindacalisti degli elettrici della CGIL a protestare sotto le finestre del Comune di Agrigento alla viglia della sentenza del Consiglio di Stato, che decideva sul ricorso contro il rigassificatore di Porto Empedocle, presentato dal Sindaco di Agrigento e da altri enti e associazioni, compresa la mia. Ricordo che fuggì dall'aula quando fu discussa, all'assemblea regionale, la mozione presentata dal M5S per chiedere la revoca dell'autorizzazione del rigassificatore. La Lo Bello volle incontrare, dopo quell'episodio, alcuni rappresentanti del comitato anti-rigassificatore (io ovviamente non andai). Promise loro che si sarebbe occupata del caso. Da allora nessuna risposta. Oggi arriva questa nuova iniziativa della Lo Bello, denunciata dal M5S, che dimostra, ove ce ne fosse stato bisogno, le sue qualità di “paladina” dell'ambiente. Del resto, è in perfetta sintonia con la politica “ambientalista” di Pappagone Crocetta (copyright di Piatrangelo Buttafuoco) che, prima fa finta di stare a fianco dei NOMUOS, e poi si schiera con la Marina americana. Quello stesso Crocetta che diminuisce le royalties alle multinazionali del petrolio che inquinano impunemente la nostra terra e in primis la sua Gela. Crocetta e la Lo Bello non si discostano da quanto in questi anni è stato fatto in tema di politica ambientale nazionale e regionale, confermando una tendenza ormai consolidata, quella che nei posti istituzionali della tutela dell'ambiente vanno collocati coloro che perseguono interessi “altri”. La Lo Bello, infatti, si pone perfettamente nella scia della Prestigiacomo, ministra berlusconiana dell'ambiente, che, nel dare via libera al rigassificatore di Porto Empedocle, “cancellò” per decreto la Valle dei templi di Agrigento. Gaetano Gaziano, presidente associazione "Salviamo la Valle dei Templi di Agrigento.

http://busetta.blogspot.it/2014/02/mariella-lo-bello-la-paladina.html


news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news