LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Palazzo Reale, spezzate le dita di due statue
a.m.a.
Il Mattino, Napoli, 12/4/2005

Finora il più sfortunato dei re napoletani che «sorvegliano» la facciata di Palazzo Reale, è stato Alfonso I. Nel 2003, per ben due volte, l'aragonese che regnò a Napoli nel '400, è stato bersaglio delle pallonate di ragazzini, indisturbati calciatori notturni in piazza. Questa volta, a subire analoga «sorte» è stato Carlo V. Infatti alla statua, realizzata su modello di Vincenzo Gemito, è stato reciso l'indice della mano destra. Ma i teppisti non hanno risparmiato neanche questa volta Alfonso d'Aragona. La statua realizzata dallo scultore napoletano Achille d'Orsi, nei giorni scorsi ha subìto la terza menomazione (le altre due risalgono ad aprile e ottobre di due anni fa). Ad Alfonso I è stato reciso il mignolo sempre della mano destra (l'altra volta toccò al dito medio).
A denunciare l'ennesimo atto vandalico ai danni delle statue di Palazzo Reale è stato il presidente del comitato civico «Portosalvo» Antonio Pariante: «A Natale le statue erano integre. Ieri mattina passando per piazza Plebiscito ho notato l'amputazione. Ancora un'offesa ai danni del patrimonio artistico di Napoli». Il presidente del comitato civico ha annunciato l'invio di una segnalazione alla Soprintendenza competente e al ministero dei Beni Culturali oltre che all'Unesco chiedendo adeguati interventi per una maggiore tutela del patrimonio artistico e storico della città. «Abbiamo richiesto - conclude - un incontro urgente con il soprintendente Enrico Guglielmo per promuovere, un piano per la migliore tutela dei monumenti». Indignato per l'ennesimo atto teppistico anche il soprintendente al Polo Museale Nicola Spinosa «La verità è che non c'è rispetto per l'arte a Napoli, che si vanta di essere città d'arte. La colpa non è della Soprintendenza né delle forze dell'ordine - conclude Spinosa - Non si può certo mettere un agente per ogni statua all'aperto. La colpa è dell'ignoranza di chi non ha rispetto per la sua città».



news

22-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news