LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Pubblica amministrazione : al via l'AIR, Analisi dell'impatto della regolamentazione
11 -APR-2005, Il Sole 24 Ore



Il missile Air punta verso il bersaglio della semplificazione legislativa, ma c' il concreto rischio che resistenze buro-cratiche e politiche ne spengano anzitempo i motori. Il consuntivo di sei anni di sperimentazione, sotto governi di opposti colori, stato infatti un sostanziale flop. Colpa, soprattutto, della scarsa collaborazione da parte dei ministeri. Per i non addetti alla pubblica amministrazione, Air sta per "Analisi dell'impatto della regolamentazione".

Air per lo sviluppo. Chiusa la stagione dei collaudi, le norme che prevedono l'applicazione obbligatoria dell'Air a tutti i Ddl del Governo sono state finalmente inserite all'articolo 4 del disegno di legge sullo sviluppo. Come del resto chiedevano sindacati e imprese e come gi accade da tempo in altri Paesi, quali il Regno unito, cui il ministro Franco Bassanini si era ispirato nel progetto originale.

Obblighi ed eccezioni.
L'articolo in questione stabilisce che l'elaborazione degli schemi di atti normativi del Governo sia sottoposta alla valutazione preventiva degli effetti di ipotesi di intervento normativo ricadenti sulle attivit dei cittadini, delle imprese e sull'organizzazione e sul funzionamento delle pubbliche amministrazioni, mediante comparazione di opzioni alternative.
L'Air diventa cos obbligatoria, ma vi saranno due categorie di eccezioni. Innanzi tutto quelle stabilite a priori da un successivo decreto, che potrebbe escludere per esempio le Leggi finanziarie, o le grandi riforme. Data l'accoglienza riservata in passato alle sperimentazione, c' da scommettere che qui i ministri e le amministrazioni faranno a gara per escludere dallobbligo alcuni provvedimenti di loro competenza. In secondo luogo, la legge assegna al Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi di Palazzo Chigi (Dagl) il potere di stabilire esenzioni motivate caso per caso, per esempio dall'urgenza di un provvedimento.

Struttura stellare. La struttura organizzativa dell'Air sar "stellare", con al centro il Dagl e intorno le singole amministrazio-ni, che dovranno istituire ciascuna un proprio ufficio ad hoc. L'ufficio avr il compito di dotare ciascuna proposta normativa di una valutazione di impatto, intesa non come supporto conoscitivo alla decisione politica. Il Dagl valuter solo la correttezza metodologica delle relazioni Air che dovranno corredare le proposte delle singole amministrazioni (cos come ora accade con le relazioni tecniche), le quali restano titolari di ogni valutazione di merito. Le leggi per, non passeranno se sprovviste del "bollino" Air.

La fronda dei ministeri. Non resta che attendere l'iter del disegno di legge sullo sviluppo. Ma se il buongiorno si vede dal mattino, il buon esito non scontato.

La collaborazione delle amministrazioni alle due sperimentazioni, con Bassanini e poi con Frattini, stata pressoch nulla. Nel corso della seconda fase, il Dagl aveva chiesto ai vari ministeri di fornire in tutto una trentina di proposte normative ipotetiche, per sottoporre tre ad analisi. Le proposte non sono mai arrivate, nonostante i solleciti. Il problema reale ha detto parlando a un recente convegno sulla qualit delle leggi il capo del Dagl Claudio Zucchelli la resistenza delle amministrazioni e talvolta dei politici, ad introdurre questo strumento, che vissuto ancora come un'indebita intrusione nella libera determinazione dell'autorit politica e dei vertici amministrativi da parte della societ civile, ma soprattutto tecnici. Mentre andrebbe visto come contributo alla qualit e alla "non proliferazione" delle leggi.
L'authority dell'energia. La Air non un problema che riguarda solo i ministeri. La legge di semplificazione del 2003 ne prevede l'adozione anche da parte delle autorit amministrative indipendenti, nell'emanazione di atti di loro competenza. Fra le prime a dare il buon esempio, l'Autorit per l'energia elettrica e il Gas. Che a fine marzo ha approvato le Linee guida sull'introduzione dell'Air e deciso di sottoporle a consultazione pubblica per raccogliere le osservazioni di operatori e associazioni. L'Authority di Ortis avvier anche un test Air su due provvedimenti che verranno adottati nei prossimi mesi. Qualcosa si muove.
FABIO CARDUCCI



news

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

20-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

Archivio news