LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

"Staccare" e "strappare" affreschi, tre secoli di scempi
[p.c.]
Libero, 10-APR-2005



Spesso nelle didascalie delle mostre d'arte antica leggiamo: "affresco staccato". Adesso sappiamo che gli affreschi non si "strappano" pi. Ma come si faceva a 'trasformare" un dipinto murale in una tela?
La pi vecchia metodologia di "trasporto" degli affreschi era la tecnica dello "stacco", che "prelevava" insieme al dipinto spessi strati di intonaco. Nel Settecento stata invece messa a punto la tecnica dello "strappo', relativamente pi "moderna", che sfruttava 1 azione di tiraggio di colle soltanto sul pigmento.
L'affresco veniva prima consolidato con lo spruzzo di colla di caseina. Poi veniva applicata a caldo al dipinto una colla forte da falegname, su cui venivano disposte e pressate liste rettangolari di tela leggera. Procedendo dal basso verso l'alto (perch la colla non colasse), tutto l'affresco veniva coperto da due-tre strati di tessuto, che impiegava tra i due e i quattro giorni per seccare, a seconda della stagione.
Quando gli angoli e i bordi delle tele cominciavano a sollevarsi dal muro era il momento di passare al distacco dell'intelaggio, su cui lo strato di colore doveva aver aderito perfettamente. A questo punto la tela veniva, rovesciata su un pancone o sul pavimento e ripulita da eventuali frammenti di intonaco.
La fase successiva era il riattaccamento dell'affresco su una tela, una tavola o pi raramente un altro muro. Utilizzando una colla di caseina molto diluita si stendeva della garza sul dipinto, e con un rullo la si faceva aderire perfettamente. Si lasciava asciugare e si procedeva poi alla svelatura, cio alla rimozione delle tele usate per "strappare" l'affresco: il tessuto si staccava con spugne imbevute d'acqua (si impiegavano due/tre ore per ogni strato) e il dipinto era ripulito con lavaggi d'acqua calda per eliminare i residui di colla. A questo punto l'affresco depositato su tela era pronto per essere incollato sul nuovo supporto. Con una colla pi densa della prima si spennellava la tela, poi il dipinto veniva pressato con un rullo cercando di non creare bolle, che eventualmente andavano "bucate" con spilli e di nuovo pressate.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news