LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia. Crociere, Vtp ricorre al Tar contro i divieti a San Marco
Francesco Bottazzo
Corriere del Veneto 30/1/2014

VENEZIA A due mesi dall'ordinanza della Capitaneria di porto che limita le grandi navi in laguna, la Venezia terminal passeggeri ha presentato ricorso al Tar chiedendo la sospensiva del provvedimento. L'ordinanza porterebbe nel 2014 a 101 passaggi in meno davanti San Marco, con una perdita di circa 150 mila passeggeri, mentre nel 2015 i divieti riguarderanno le navi sopra le 96 mila tonnellate

Nel mirino l'ordinanza della Capitaneria. Trevisanato: Immotivata, nel 2015 a rischio 260 milioni e 2500 posti di lavoro. La Preziosa a Genova
VENEZIA Il termine ultimo resta il 10 marzo quando a Miami si aprir il Seatrade e le compagnie di crociera programmeranno il 2015. Alcune hanno gi delocalizzato, dice Sandro Trevisanato, presidente della Venezia terminal passeggeri, la societ che gestisce il porto crocieristico. Per questo la Vtp non ha perso tempo e a poco meno di due mesi dall'ordinanza della Capitaneria di porto che limita l'accesso delle grandi navi in laguna (il 12,5 per cento in meno quest'anno, quelle sopra le 96 mila tonnellate il prossimo) ha presentato il ricorso al Tar chiedendo la sospensiva, che dovr arrivare, naturalmente, prima dell'appuntamento americano. Non viene motivata, se non parzialmente per motivi estetici precisa Trevisanato senza considerare il fatto che va contro un decreto interministeriale (quello Clini-Passera che fissa il limite delle 40 mila tonnellate una volta pronta la via alternativa, ndr). Vengono citati anche difetto di istruttoria, di proporzionalit, eccesso di potere per mancata e comunque erronea valutazione dei presupposti di fatto.
Per la spa ci sono tutti gli elementi per la sospensione prima, e l'annullamento poi del provvedimento dell'Autorit marittima Quello di Vtp il primo ricorso effettivo, in quanto il Comune nonostante per motivi diversi l'avesse pi volte annunciato non l'ha ancora presentato. I numeri sono tutti sul tavolo del presidente della Venezia terminal passeggeri: il 12,5 per cento di navi in meno nel 2014 significa aver cancellato 101 passaggi davanti a San Marco (Con una perdita di 100-150 mila passeggeri, precisa Trevisanato) a cui devono essere sommati i 446 dei traghetti spostati al nuovo terminal delle autostrade del mare di Fusina. Insieme rappresentano quasi il dimezzamento (-44%) dei transiti in Bacino.
Il danno esiste gi oggi perch le limitazioni ci portano in controtendenza rispetto agli ultimi anni in cui siamo diventati il primo home port del Mediterraneo spiega Vtp . Nel 2015 la situazione diventa drammatica perch con il limite delle 96 mila tonnellate rischiamo di lasciar fuori il 60 per cento dei passeggeri con ripercussioni sull'occupazione e sull'indotto. L'elenco delle navi escluse gi quest'anno non c' ancora, anche se le indicazioni della Capitaneria sono state abbastanza chiare, e privilegiano la sicurezza. Per questo con ogni probabilit saranno escluse le crociere costruite prima del 1992 e comunque le navi pi vetuste, lasciando paradossalmente spazio ai giganti dei mari che gli ambientalisti e il Comitato No Nav contestano. A questo va a sommarsi la lentezza dell'iter che vede la scelta della via alternativa. Alla richiesta del presidente del Porto e del governatore del Veneto di inserire il progetto dello scavo del Contorta-Sant'Angelo in Legge Obiettivo non seguito nessun atto: Il rischio se non c' il canale che il danno ineluttabile nel 2015 diventi definitivo con la morte di un successo, aggiunge Trevisanato che ricorda anche la violazione dell'affidamento del servizio alla Vtp e la mancanza dell'indennizzo qualora i limiti restassero.
Le prime ripercussioni gi si vedono: le regine dei mari rubate dagli altre porti, come ad esempio la Preziosa che il prossimo anno andr a Genova anzich a Venezia, ma anche lo stop agli investimenti programmati al terminal crociere, come i 20 milioni del cold ironing che prevedeva lo spegnimento dei motori delle navi in banchina. Vtp stima per il 2014 una perdita di 82,5 milioni di spesa diretta locale e dell'indotto, con la conseguente perdita di ottocento occupati. A partire dal 2015 una spesa in fumo di 260 milioni e 2550 licenziamenti. E ieri la conferenza dei capigruppo, ha previsto che la prossima settimana il Senato discuta le mozioni contro il passaggio delle navi a San Marco.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news