LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano, Piazza Scala da risistemare le lamentele di chi odia il nuovo
Emanuela Fasoli - Isabella Bossi Fedrigotti
Corriere della Sera - Milano 21/1/2014

Gentile Isabella, leggo sul «Corriere» che il nostro sindaco ha dato il via libera alla proposta di un concorso di idee per risistemare piazza della Scala. Ebbene, cara Isabella, le scrivo perché mi è sorta spontanea una domanda, come credo a tanti concittadini: ma è proprio necessario? Cosa c’è che non va in piazza Scala? E poi ho capito! Ma certo! Milano è una città esemplare! Ovunque ci si giri si rimane a bocca aperta dalla perfezione delle pavimentazioni, dell’illuminazione, della cura del verde; dalla raffinatezza, armonia, omogeneità dell’arredo urbano, e piazza della Scala... eh no, non si può proprio vedere! Quella pavimentazione, oltretutto recentemente rifatta, rispettando il disegno originale di Luca Beltrami (chi lo conosce, è un archistar?), via, per carità, vecchiume! Vuoi mettere un bel progetto di un famoso archistar, che la renderà finalmente omogenea a tutti i meravigliosi interventi in attuazione a Milano, come quello di piazza Giulio Cesare, dove nonostante un vincolo paesaggistico molto puntuale hanno disfatto e rifatto delle aiuole solo per il gusto di cambiare la forma, e il lavoro di coordinamento tra il pubblico e il privato è stato così accurato da fare in modo che ci sia un campionario di lampioni, nuovi e vecchi, da guinness dei primati. Naturalmente tutto a scomputo di oneri di urbanizzazione, quindi soldi pubblici che, come noto, piovono dal cielo come manna Oppure vuoi mettere un bell’intervento come quello di piazza Santa Maria delle Grazie, dove si sono persino dimenticati di metter delle luci che illuminino la facciata della chiesa? Ah no, pardon, è fatto apposta, tanto è rifatta, non è mica l’originale, quindi meglio non metterla in risalto! Mi scuso per lo sfogo, ma non c’è volta che a qualunque incontro di tipo culturale, o semplicemente tra conoscenti o amici, non senta tutti, e dico tutti, indipendentemente dalle convinzioni politiche e dell’estrazione sociale, lamentarsi della pochezza di certe decisioni della classe dirigente a cui noi poveri cittadini sudditi, abbiamo dato delega di governare la nostra città, indipendentemente dal partito di appartenenza.
Emanuela Fasoli

Premesso che anche a me piazza Scala pare andare piuttosto bene così com’è, figurarsi se posso stupirmi del fatto che tutti i suoi amici e conoscenti sempre recrimino sullo stato della nostra città. Proprio io che ricevo ogni giorno la mia non esigua razione di lagnanze varie! Le suggerirei di non lasciarsi impressionare troppo perché quello di lamentarsi pare proprio uno sport nazionale che finisce per far vedere ogni cosa solo attraverso lenti nerissime.
ibossi@corriere.it



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news