LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Distrutto il parco di Villa del Balzo ai Colli Aminei
napoli.com 9/4/2005

Distrutto il parco di Villa del Balzo ai Colli Aminei
Una lettera-denuncia di: Alda Croce, Mario De Cunzo, Pino de Stasio, Guido Donatone e Carlo Iannello

Un ennesimo scempio in danno del paesaggio e del patrimonio storico artistico di Napoli, distrutto il parco dell’antica villa Gallo del Balzo ai colli Aminei, opera documentata di Antonio Niccolini.

Era una villa elegante e stupenda destinata dal re Ferdinando II ad ospitare la madre Maria Isabella di Borbone, infanta di Spagna, che aveva sposato in nozze morganatiche il conte del Balzo. Era architettura di gran classe con annesso vasto parco ed una ridente tenuta agricola lungo le pendici dei Colli Aminei.

Antonio Niccolini, autore della Floridiana, del teatro San Carlo e di tante altre belle cose a Napoli, aveva creato un tutt’uno artistico tra la villa e il parco. Tutto è stato distrutto, la tenuta è stata oggetto di selvagge lottizzazioni con i rioni Sapio e Pineta nagli anni del boom edilizio. La villa e il parco sono stati acquistati dai Padri Rogazionisti che, con assai modesta sensibilità e con l’inerzia delle autorità preposte, hanno prima devastato l’architettura della villa ed ora, in questi giorni, distrutto il parco. Per creare un campo di tennis ed un campo di calcetto sono stati abbattuti aranci, cipressi e noci secolari. Tutto è stato travolto dalle ruspe. Sotto i campi di gioco saranno realizzati parcheggi.

Forse i Padri sono mossi da intenti sociali. Forse vogliono veder crescere sani giovani e ragazzi, ma che modello, che prospettiva si da ai giovani se per farli giocare a calcetto o a tennis si distrugge la storia della propria città e si distrugge un bosco, un prezioso gruppo di alberi sopravvissuto alla speculazione edilizia più egoista ed alla truce devastazione operata persino dalle opere opere pubbliche.

E’ necessario che la magistratura punisca in modo esemplare gli autori dello scempio. Non possono essere distrutti valori di storia, di cultura, di bellezza, per cercare di diffondere confusamente valori di altro genere; tutto ciò non può che aumentare la confusione e a Napoli di confusione ce n’è già troppa.

http://www.napoli.com/viewarticolo.php?articolo=2414


news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news